3.000 tirocini per il sud finanziati con il Progetto Re.La.R.

  1. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.716
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Il progetto prevede la costituzione di una rete che agevoli incontro domanda e offerta di lavoro al Sud. - Campania, Calabria, Puglia e Sicilia usufruiranno di uno stanziamento di 4,5 milioni di euro, domande con Pec entro il 27.6.2011. Verranno attivati e finanziati 3000 tirocini.




    Il Ministero del welfare e Italia Lavoro con uno stanziamento di 4.500.000 euro, intendono prevenire e sradicare i fenomeni di sfruttamento, puntando sull'orientamento, sulla formazione e sull'utilizzo delle forme contrattuali previste dal nostro ordinamento. Le regioni interessate sono Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, e la finalità è quella di sottrarre all'illegalità soprattutto gli immigrati impiegati nelle campagne, nell'edilizia e nel terziario.
    Il progetto si fonda sulla creazione di una rete per favorire nelle 4 regioni l'incontro fra domanda e offerta di occupazione, composta dai servizi per il lavoro, gli sportelli unici, i presidi territoriali e gli operatori privati, inclusi enti bilaterali e associazioni di categoria.
    Come già detto il progetto, nello specifico, riguarda tre settori - Edilizia, Turismo e Agricoltura -

    La dimensione del lavoro sommerso nelle Regioni del Mezzogiorno - di particolare rilievo in alcuni Settori come l’edilizia, l’agricoltura, i servizi alla persona e il turismo - ha indotto il Governo e le Istituzioni a programmare interventi di politica attiva per consolidare la rete dei Servizi per la prevenzione del lavoro sommerso. In particolare si vuole rafforzare i servizi di incontro Domanda/Offerta di lavoro, sviluppare l’offerta di misure di qualificazione dei lavoratori, estendere l’utilizzo di tutte le forme contrattuali previste nel nostro ordinamento, al fine di garantire la permanenza nel mercato del lavoro regolare dei soggetti più deboli.
    Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Direzioni Generali dell’Immigrazione e del Mercato del Lavoro) e le Regioni dell’Obiettivo Convergenza hanno siglato in data 6 ottobre 2010 un Accordo di programma per la realizzazione di un intervento sperimentale di politica attiva del lavoro, volto a contribuire alla prevenzione del lavoro sommerso, attraverso la creazione di una rete di servizi pubblico/privati.
    Italia Lavoro è individuata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali quale soggetto attuatore del progetto.

    Il progetto Re.La.R., che sviluppa una combinazione di azione di sistema e politiche attive, risponde anche alle numerose raccomandazioni comunitarie in tema di lotta al lavoro irregolare e persegue principalmente i seguenti obiettivi:
    • sperimentare l’efficacia delle intese e dei percorsi di contrasto al lavoro irregolare sviluppati e condivisi all’interno del progetto sui territori regionali, coinvolgendo una platea sufficientemente vasta di lavoratori immigrati;
    • allargare e sostenere la rete dei Soggetti autorizzati/accreditati in grado di fornire, in sinergia con i Servizi Pubblici, strumenti e servizi di informazione ed orientamento al lavoro, riqualificazione professionale, attestazione delle competenze, supporto all’incontro di Domanda/Offerta di lavoro.
    Le risorse finanziarie ammontano a 5 milioni di euro a valere sul PON “Governance e Azioni di Sistema” - Ob. Convergenza. Di questi € 4.500.000 vengono utilizzati per interventi di politica attiva. Il progetto riguarda tre settori (Edilizia, Turismo e Agricoltura) e intende realizzare 3000 tirocini per l’organizzazione dei quali sarà coinvolta la rete degli attori pubblici e privati:

    Calabria
    567​
    Campania
    933​
    Puglia
    667​
    Sicilia
    833​
    Totale
    3000

    L'Avviso pubblico
    Italia Lavoro ha pubblicato un Avviso pubblico per la creazione di un elenco di soggetti promotori di tirocini formativi. I tirocini dovranno essere realizzati entro dicembre 2011. I destinatari dei tirocini sono tremila disoccupati e inoccupati, per il 60% cittadini extracomunitari e per il restante 40% cittadini italiani e comunitari. Le regioni e i servizi pubblici e privati collaboreranno alla individuazione di opportunità di inserimento lavorativo per i partecipanti ai percorsi (incentivi all’occupazione, promozione dell’apprendistato ecc.). Il progetto terminerà il 30 giugno 2012.

    Pubblicato il bando di Re.La.R finanziato nell'ambito del PON "Governance e Azioni di Sistema Obiettivo Convergenza", con 4,5 milioni di euro per la creazione della Rete dei servizi destinata alla prevenzione del lavoro sommerso in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

    L’avviso, la cui versione integrale è reperibile nella sezione “Bandi” del sito italialavoro e sul sito lavoro.gov., mira a creare un elenco pubblico di soggetti privati abilitati all’attivazione di percorsi di tirocinio formativo nel periodo ricompreso tra il 1° luglio 2011 e il 31 ottobre 2011.

    Le domande di iscrizione all’elenco potranno essere presentate solo ed esclusivamente attraverso Posta Elettronica Certificata entro e non oltre il 27 giugno 2011. Per i requisiti di partecipazione, le condizioni e le modalità di presentazione delle domande si rinvia alla versione integrale dell’avviso.
     

Condividi questa Pagina