Ambito Territoriale Di Gagliano Del Capo: Progetto Home Care Premium 2014

  1. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.800
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014

    L'Inps - gestione dipendenti Pubblici ex Inpdap ha finanziato all'ambito territoriale sociale di Gagliano del Capo, il progetto Home Care Premium 2014 finalizzato ad assistere a domicilio, presso strutture residenziali e/o scuola, dipendenti e pensionati pubblici e/o loro familiari di primo grado, con decorrenza 1° marzo - 30 novembre 2015.

    DESTINATARI

    Il progetto si rivolge a 120 adulti e/o minori in condizione di non autosufficienza residenti in uno dei seguenti comuni dell'Ambito Territoriale Sociale di Gagliano del Capo.
    I beneficiari del progetto devono rientrare in una delle seguenti categorie:

    - dipendente iscritto alla gestione dipendenti unitaria delle prestazioni creditizie e sociali o alle sezione magistrale;
    - pensionato utente della gestione dipendenti pubblici;
    - coniuge convivente del dipendente / pensionato di cui al punto precedente;
    - familiare di 1° grado dei dipendenti / pensionati di cui sopra;
    - giovane minorenne / orfano di dipendenti / pensionati della gestione di cui sopra.

    L'ammissione specifica agli interventi in favore dei minori disabili è connessa all'accertamento di handicap come definito dalla legge 104/92 o in possesso di una diagnosi di DSA ex legge 170/2010.
    Si definiscono NON autosufficienti " i soggetti non autonomi nello svolgimento di una o più delle attività quotidiane di natura personale o sociale all'interno o all'esterno del proprio domicilio e che necessitano, pertanto, dell'aiuto regolare di una persona".
    Il concetto di "residenza" per la definizione dell'intervento di assistenza domiciliare, è esteso anche alla permanenza presso strutture sociali, ma nel solo caso in cui siano classificate secondo le disposizioni del D.M. 21 maggio 2001 n° 308.

    PRESTAZIONI

    L'Ammontare dei contributi economici erogati dall'Istituto e la definizione delle prestazioni sono definiti dal valore ISEE socio-sanitario del nucleo familiare in cui è presente il beneficiario e dal punteggio conseguito da quest'ultimo, in esito alla valutazione dell'Assistente Sociale.
    Le prestazioni si dividono in:
    - Prestazione Assistenziale Prevalente, ovvero l'erogazione di contributi economici finalizzati all'assunzione di un Assistente Familiare. In sede di calcolo dell'ammontare del contributo economico mensile, verranno considerati eventuali altri emolumenti già erogati dall'Istituto o da altre Amministrazioni Pubbliche;
    - Prestazione Assistenziale Integrativa, ovvero, ad integrazione della prestazione prevalente, potranno essere assegnati uno o più dei seguenti servizi:
    a) Servizi professionali domiciliari: interventi integrativi e complementari svolti esclusivamente da operatori socio-sanitari ed Educatori professionali;
    b) Servizi e strutture a carattere extra domiciliare - interventi integrativi e complementari di natura non sanitaria: per il potenziamento delle abilità e di prevenzione e rallentamento alla degenerazione del livello di non autosufficienza da svolgersi presso centri socio educativi riabilitativi, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile;
    c) Sollievo: interventi di sollievo domiciliare, diurno extra domiciliare e residenziale, per sostituzioni temporanee degli ordinari caregivers, svolti da assistenti familiari;
    d) Trasferimento assistito: servizi di accompagnamento, trasporto o trasferimento assistito per specifici e particolari eventi (visite mediche, accesso al centro diurno, etc);
    e) Pasto: eventuale consegna (non la fornitura) di pasti a domicilio;
    f) Supporti: eventuale fornitura ed installazione a domicilio di dotazioni e attrezzature (ausili) o strumenti tecnologici di domotica, non finanziati da altre leggi nazionali o regionali vigenti, per la mobilità e l'autonomia, per la gestione dell'ambiente domestico e delle comunicazioni;
    g) Percorsi di integrazione scolastica: servizi di assistenza specialistica ad personam in favore di studenti con disabilità volti a favorire l'autonomia e la comunicazione così come identificati dall'art 13, comma 3 della legge 104/1992.

    PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

    I coniugi e i familiari di primo grado non autosufficienti dei dipendenti e/o pensionati pubblici INPS ex INPDAP, se non hanno rapporti diretti con l’Istituto, PRIMA di presentare la domanda, devono obbligatoriamente far richiesta di inserimento nell’apposita banca dati. La richiesta, tramite il modulo “Iscrizione in banca dati” scaricabile dal sito (sezione gestione Dipendenti Pubblici > Sezione Modulistica) va presentata alla Direzione Provinciale integrata INPS o alla sede provinciale o territoriale INPS – Gestione Dipendenti Pubblici competente in relazione alla residenza del beneficiario, attraverso i canali di seguito elencati:
    - recandosi direttamente alla sede provinciale INPS;
    - a mezzo posta elettronica certificata, allegando copia digitalizzata del modulo opportunamente compilato;
    - a mezzo di posta elettronica NON certificata allegando anche copia del documento di identità;
    - trasmettendo il modulo di iscrizione in banca dati in via cartacea tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, allegando una copia del documento di identità in corso di validità;
    - recandosi allo Sportello Sociale di Informazione sotto indicato, muniti di un valido documento di identità e del codice fiscale del beneficiario.

    I dipendenti e/o pensionati pubblici direttamente interessati non devono presentare richiesta di iscrizione in banca dati ma possono inoltrare domanda di ammissione recandosi direttamente allo Sportello Sociale di Informazione.

    Come stabilito dall’Avviso pubblicato dall’Istituto il 29 gennaio 2015, la procedura per la PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA sarà attivata dalle ore 12.00 del giorno 2 febbraio 2015 alle ore 12.00 del giorno 27 febbraio 2015.

    L’Istituto effettuerà verifiche di carattere amministrativo sulle domande pervenute, a seguito delle quali autorizzerà la presa in carico. Lo staff progettuale procederà con valutazione del grado di non autosufficienza di ogni soggetto beneficiario e redigerà un programma socio-assistenziale condiviso con l’interessato e la sua famiglia.

    ULTERIORE INFORMAZIONI

    Per ogni ulteriore informazione e/o chiarimento è possibile collegarsi al sito Inps oppure rivolgersi agli Sportelli Sociali di Informazione siti nei Comuni di Gagliano del Capo, Tricase ed Ugento, oppure rivolgendosi all’email : hcp.ambitogagliano@pec.it

    link INPS Home care premium 2014 Avviso Completo e Documentazione allegata: http://www.inps.it/portale/default....inumeroelementi=10&itipologia=2&idettaglio=51.

    [​IMG]
     

    Files Allegati:

  2. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.800
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    La Direzione Centrale Credito e Welfare ha prorogato i termini di scadenza del progetto Home Care Premium.

    Si riportano sinteticamente i punti salienti della nota integralmente riportata in calce:

    1) Proroga dei termine di presentazione delle domande al 31 marzo 2015

    2) Possibilità di presentare la domanda anche senza allegare congiuntamente la DSU

    3) La DSU dovrà comunque essere presentata entro il termine del 31
    marzo

    4) Proroga al 31 marzo 2015 del progetto di assistenza ai soggetti
    già beneficiari del programma Hcp 2012 .

    5) Il progetto HCP 2014 avrà regolarmente avvio il 1 marzo per i
    soggetti che abbiano già presentato la domanda e per i quali sia stato elaborato il relativo piano di assistenza individuale.