Assistenza gratuita - Unione Terra di Leuca...

  1. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    1.735
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Arriva l’assistenza gratuita contro il cancro da amianto

    Riportiamo il manifesto pubblicato nei comune dell’unione “Terra di Leuca”


    Manifesto Terra di Leuca:
    [​IMG]
    59,04KB

    Iniziativa dell'Unione «Terra di Leuca»

    Un servizio gratuito di assistenza, per la prevenzione delle malattie provocate dall'amianto. Questo é quanto predisposto dall'Unione dei comuni «Terra di Leuca», in collaborazione con l'associazione «Emigranti nel mondo» di Corsano, per coloro che negli anni dell'emigrazione in Svizzera, in particolar modo dal 1960 al 1980, hanno lavorato nella fabbrica produttrice di eternit, nella cittadina elvetica di Niederurnen. In questi ultimi anni, com'é purtroppo noto, la medicina ha registrato numerosi casi di malattie, derivanti dalla prolungata esposizione e dal contatto con le fibre di amianto, diagnosi che si sono poi confermate nella scoperta di mesoteliomi, di tumore al polmone e asbetosi. E' appunto per combattere fin dall'inizio l'insorgere di queste patologie che i sindaci dell'Unione, che raggruppa i comuni di Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Tiggiano, Patù, Morciano di Leuca e Salve, hanno messo in moto un servizio di assistenza per il riconoscimento e la cura precoce delle malattie, oltre ad un'assistenza legale per il risarcimento dei lavoratori danneggiati. L'invito che viene rivolto dall'Unione é quello di segnalare, entro il prossimo 30 maggio, i casi di cui si é a conoscenza, oppure indicare l'opportunità a persone ritenute a rischio, parenti, amici o semplici conoscenti, che abbiano lavorato presso la fabbrica di Niederurnen o altre similari. Alcuni casi infatti, si sono verificati anche tra i lavoratori lungamente esposti all'amianto nei porti e nei cantieri navali, mentre non vanno sottovalutati altri periodi lavorativi in Italia o in altri stati esteri, sempre nelle aree a rischio. Le cause dell'esposizione, va inoltre ricordato, possono verificarsi anche a distanza di alcuni decenni, quindi é più che mai indispensabile effettuare dei controlli periodici sullo stato di salute, nonostante sia da tempo cessata l'attività lavorativa. Per informazioni infine, ci si potrà rivolgere ai numeri 0833/532752 o 0833/524322.

    Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno
    Fonte: Internet

    Ciao a Presto