Bolletta dell'acqua dimezzata!!!

  1. MAURO77
    MAURO77 Member
    Registrato:
    10 Febbraio 2009
    Messaggi:
    9
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Oggi la situazione economica è diventata tanto difficile che per molte famiglie arrivare a fine mese è impresa pressoché eroica. Per questo motivo ho raccolto piccoli trucchi e consigli che potranno certamente aiutarvi a risparmiare sul costo della bolletta dell'acqua. Ogni giorno nei paesi sviluppati si utilizzano in media 300 litri di acqua a testa: una quantità davvero elevata, su cui vale la pena riflettere. Siamo talmente abituati ad averla a portata di mano da non pensare all’acqua come una risorsa che va usata con rispetto. Si dà quasi per scontato che vi sia acqua a nostra disposizione all’infinito, non curandoci se parte di questa va sprecata, se la sciupiamo, o se addirittura talvolta ne potremmo fare a meno. Con questi piccoli accorgimenti una famiglia di tre persone può risparmiare in un anno mediamente 90.000 litri d’acqua!

    1) Lavarsi i denti in modo ecologico. Un gesto quotidiano come lavarsi i denti può comportare enormi sprechi d'acqua nel lungo periodo a causa della pessima e inutile abitudine di lasciare sempre il getto dell'acqua aperto. E' sufficiente utilizzare il getto d'acqua soltanto due volte: (1)inizialmente sullo spazzolino e (2) successivamente per risciacquare lo spazzolino. Nell'atto di lavarsi i denti, almeno 2 minuti per una buona pulizia, è inutile lasciare il rubinetto aperto. Inoltre per risciaquare i denti utilizzate un bicchiere, è più comodo e consente un minore spreco d'acqua. In ogni caso, per una migliore pulizia dei denti è sempre consigliato risciacquare la bocca usando lo stesso spazzolino imbevuto d'acqua per rimuovere il dentifricio dai denti prima di provvedere al risciacquo finale della bocca con un bicchiere.
    Per una famiglia di tre persone è stato calcolato un risparmio di circa 4.500 litri.

    2) La rasatura ecologica. Evitare di lasciare il rubinetto aperto per pulire il rasoio e mentre ci si rade. Chiudete il tappo del lavabo e riempitelo d'acqua fino alla metà per utilizzarla nel risciacquo del rasoio di volta in volta. Si tratta semplicemente di modificare un'abitudine, per il resto nulla cambia alla qualità della rasatura e tantomeno al tempo necessario per radersi.

    3) Per lavare le stoviglie è consigliabile utilizzare una vaschetta dove porre le stoviglie per insaponarle e utilizzare un debole getto d'acqua soltanto alla fine per risciacquarle.
    Ricordiamo che il frangigetto-areatore, cioè il tubo di gomma che si applica ai rubinetti e che si compra al supermercato, evita la dispersione di almeno 6000 litri d’acqua all’anno. E' anche utile sapere che l’acqua di cottura della pasta è un ottimo sgrassante per lavare le stoviglie senza uso esagerato di detersivo, mentre l’acqua usata per pulire la frutta e la verdura può essere riutilizzata per innaffiare le piante e i fiori.

    4) Per lavarsi le mani è inutile tenere sempre aperto il getto d'acqua. Per una buona pulizia è soprattutto necessaria una buona perizia nell'insaponarsi le mani. Aprite il rubinetto una prima volta per bagnare le mani e il sapone, poi richiuderlo. Dopo aver insaponato le mani, per 1-2 minuti, riaprite il getto d'acqua solo per risciacquarle. Il risparmio d'acqua è assicurato, si tratta solo di modificare qualche piccola abitudine.

    5) Chiudere il rubinetto mentre ci si insapona. Si può risparmiare acqua anche chiudendo il rubinetto mentre ci si massaggia la cute durante lo shampoo e durante il tempo che serve per il balsamo (uno o due minuti). Sono parecchi litri d'acqua se si pensa alla pressione del rubinetto della vasca, e non cambia assolutamente nulla.

    6) D’estate, per raffreddare l’acqua, mettiamola in frigorifero invece di farla scorrere per averla più fredda.

    7) Cercare di sostituire il bagno nella vasca alla doccia: per una doccia si consumano circa 40 litri d’acqua mentre per il bagno circa 150. In tal modo si risparmierebbero ogni volta circa 80-100 litri ed in più si fa economia anche dell’energia indispensabile a scaldare l’acqua. Inoltre, utilizzando la doccia, è bene applicare un miscelatore capace di ridurre il consumo anche del 50%.

    8) Riparare il rubinetto che goccia o il water che perde. In un anno si risparmia una quantità notevole di acqua: fino a 21.000 litri per la goccia del rubinetto e fino a 52.000 litri per il flusso costante dell’acqua nel water.

    9) Avviare lavastoviglie e lavatrici solamente quando sono piene, limita lo spreco d’acqua in media di quasi 8 mila litri l’anno per famiglia. Per quanto riguarda la lavatrice, è auspicabile scegliere programmi di economizzazione e rinunciare alle temperature altissime e alle grandi quantità di detersivo: per un ciclo di lavaggio a 30° una lavatrice consuma circa 80 litri di acqua; a 90° il consumo raddoppia.
    Facendo attenzione a questo si contribuisce, oltretutto, a diminuire l’inquinamento delle acque di scolo e il consumo di energia elettrica.

    10) Ogni volta che viene fatto funzionare lo sciacquone se vanno 8-12 litri d’acqua. Installare un water a scarico differenziato (quelli con il doppio pulsante), che può far risparmiare fino a 20 mila litri d’acqua all’anno.

    11) L'acqua piovana può essere raccolta e incanalata dalla grondaia verso il proprio giardino o in cisterne di raccolta per consentire un utilizzo successivo. L'acqua piovana è gratuita, usarla con razionalità equivale a risparmiare l'acqua degli acquedotti e molti euro sulla bolletta.

    12) Coi rubinetti chiusi il contatore generale non deve girare; in caso contrario c'è una perdita. Un foro di un millimetro in una tubatura provoca, in un giorno, una perdita di 2.328 litri di acqua potabile. Quando si va in ferie o ci si assenta per lunghi periodi da casa è buona regola chiudere il rubinetto centrale dell’acqua, evitando così perdite e disagi dovuti a rotture impreviste nell’impianto.

    L'acqua potabile è un bene fondamentale per la vita ma anche scarsa in molte parti del mondo. Impariamo a rispettarla ed a risparmiarla.
     

Condividi questa Pagina