Giornalino Informativo Agora Periodico Informativo a cura del Gruppo di Opposizione Uniti per Morci

  1. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    2.390
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Giornalino Informativo Agorà Periodico d'informazione a cura del Gruppo di Opposizione Uniti per Morciano - Numero Unico

    [​IMG]
    Riporto L'articolo "Informazione e Partecipazione? Non qui a Morciano" che potete scaricare in Pdf insieme agli altri articoli Cliccando QUi

    Se per partecipare attivamente alla gestione della vita amministrativa e poter svolgere il ruolo che la cittadinanza ci ha assegnato bisogna essere prima di tutto informati, questa partecipazione nel nostro comune sembrerebbe del tutto preclusa o nelle migliori delle ipotesi sicuramente molto, molto tortuosa.
    Ed in effetti ciò che in tutte le parti del nostro Paese sembra scontato ed incontrovertibile, essere informati e poter accedere agli atti amministrativi, qui a Morciano comporta una preparazione psicologica all'attesa a dir poco snervante e demoralizzante.
    A distanza di oltre un anno dal nostro insediamento, la lista dei documenti richiesti e mai concessi diventa sempre più lunga, senza che via sia speranza alcuna che un giorno possa essere finalmente evasa. Atti che spaziano dalla richiesta di garantire una maggiore partecipazione ai consigli comunali da parte della cittadinanza, alla relazione conclusiva che riguarda la gestione pregressa del porto, all'istanza di dotarsi di nuovi regolamenti, alla documentazione inerente i rapporti con l'AQP per il problema depuratore etc..
    Atti negati: non importa se per carenza di personale negli uffici, come sostengono, o per qualche altro recondito motivo. Nè sembrano essere stati scalfiti dalla nostra segnalazione al Prefetto, da noi presentata per lamentare una situazione che diviene
    sempre più insostenibile, a fronte della quale ci saremmo aspettati finalmente un'azione concreta da loro: la consegna degli atti
    richiesti! Invece no! Nella nota di risposta pur riconoscendo l'ampio diritto di accesso per noi consiglieri, si sono addirittura arrogati il diritto di ammonirci, sostenendo che a fronte della LORO inerzia nell'approvazione di atti fondamentali per la vita di un Comune, avremmo avuto gli strumenti per sostituirci a loro. Per essere più chiari il diritto di chiedere la convocazione di un consiglio comunale ed indurli a decidere. Dimenticando che quando lo abbiamo fatto, hanno puntualmente votato contro le nostre
    proposte - supponiamo - non per il merito ma perché proveniente da parte avversaria. Ma pur soprassedendo su questo
    comportamento ostruzionistico ci chiediamo: ma il consenso elettorale ottenuto e tanto declamato non gli impone forse di guidare il nostro Comune, seppure con la nostra partecipazione qualora ce lo consentissero? E non sembra a dir poco contraddittorio
    chiamarci ad intervenire in loro vece, se poi non ci danno gli strumenti basilari per poter agire? A cosa serve fingere di coinvolgerci, come di recente su questioni in cui una decisione congiunta sarebbe stata auspicabile (Vd. Parco fotovoltaico in Barbarano) se preliminarmente non ci consentono di avere piena conoscenza dei fatti fino ad allora verificatisi? Ma, aldilà del loro agire contraddittorio, a cui ci hanno da tempo abituati, un dubbio sul loro NO alla concessione degli atti ci viene. Non sarà forse che non consentendo un'informazione corretta e quindi una partecipazione attiva, pensano di INSTAURARE una forma di DITTATURA, sentendosi autorizzati a proseguire nel loro agire INCORENTE e DELETERIO? Vorremmo che questo dubbio venisse spazzato via da un'inversione di rotta rispetto a quella attuale!!!
    Ma per ora i fatti non ci smentiscono.

    Scarica la versione Pdf dell'intero Numero Agorà Morciano di Leuca

    P.s. se non riuscite a vedere il Pdf dovete aggiornare Adobe Reader sul vostro pc. da qui