Gruppo d'acquisto collettico di pannelli fotovoltaici

  1. federconsumatori-casarano
    federconsumatori-casarano Member
    Registrato:
    7 Giugno 2007
    Messaggi:
    8
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    La Federconsumatori di Casarano, attraverso il suo Sportello Ambiente ed Energia, al fine di dare risposte e soluzioni concrete ai problemi causati dall’inquinamento, alla crisi petrolifera ed energetica cause dirette di una paventata ed imminente realizzazione, in Italia, di ben 8 centrali nucleari, che non abbasseranno il costo dell’energia per i consumatori finali (i siti individuati in Puglia, in base ad una relazione degli anni ottanta, sono il territorio di Manduria e quello di Nardò), promuove “Sosteniamoci” il primo gruppo d’acquisto solidale per l’acquisto, il finanziamento bancario e l’installazione di pannelli fotovoltaici e la predisposizione degli interventi per un’efficienza energetica della casa.
    Ma cos’è un gruppo d’acquisto solidale? Quando un gruppo di persone decide di incontrarsi per riflettere sui propri consumi e per acquistare prodotti di uso comune in quantità dà vita a un GAS, acronimo di Gruppo d’Acquisto Solidale. Essere un GAS non vuole dire soltanto risparmiare acquistando in grandi quantitativi, ma soprattutto chiedersi che cosa c'è dietro a un determinato bene di consumo: se chi lo ha prodotto ha rispettato le risorse naturali e le persone che le hanno trasformate; quanto del costo finale serve a pagare il lavoro e quanto invece la pubblicità e la distribuzione; qual è l'impatto sull'ambiente in termini di inquinamento, imballaggio, trasporto, ecc.
    Come Associazione di Consumatori tuteliamo e informiamo i cittadini dei loro diritti, ora vorremmo fare qualcosa “in più” con un’attenzione all’ambiente ed al portafoglio: informarci, unirci e comprare al prezzo più basso, ma soprattutto non pagare più la bolletta elettrica. Noi partiamo da un semplice concetto: il potere del consumatore. È infatti il consumatore che esprime con l'acquisto la sua “domanda”, ed è l'ampiezza della domanda che, insieme agli altri fattori produttivi, determina il costo del prodotto e la quantità della produzione. I consumatori aggregati ed orientati possono comprare in maggiori quantità e quindi a minor prezzo il prodotto e/o il servizio che “hanno scelto di acquistare”, senza intermediari e senza pubblicità! Auspichiamo la nascita di altri Gas, in modo da coinvolgere il maggior numero di persone e il maggior numero di prodotti e servizi: Energia, Telecomunicazioni, Prodotti Alimentari, Assicurazioni RC, Elettricità, Metano e GPL per abitazioni, ecc
    Dai rilevamenti emersi da un’indagine Federconsumatori, ancora pochi sono i consumatori che abbiano ben compreso la natura e l’importanza del “Conto Energia” - l’incentivo sulla produzione riconosciuto dal GSE che da la possibilità a tutti i privati e le imprese di non pagare più la bolletta elettrica e soprattutto, nell’arco di venti anni, addirittura, di guadagnare quasi il doppio rispetto all’investimento iniziale – mentre, molto elevati sono i tassi d’interesse chiesti dalle Banche, a fronte di un “sicuro investimento” e di un contratto per vent’anni con il Gestore del Servizio Elettrico Nazionale. Alcune Banche, infatti, hanno addirittura prospettato finanziamenti di 15 anni, a fronte di un periodo di rientro dell’investimento di 8-9 anni: i rimanenti anni costituiscono “solo” gli interessi da pagare!
    L’obiettivo da raggiungere tramite “Sosteniamoci” è, quindi, in linea teorica, molto semplice: raggiungere un numero predeterminato di adesioni (almeno cento, inizialmente) per l’installazione sulla propria casa di un impianto fotovoltaico, presentare, da aggregati, tali “intenzioni” direttamente alle imprese che producono pannelli fotovoltaici e/o al Distributore autorizzato di zona, spuntare il preventivo migliore e, soprattutto, presentarsi uniti e con una forza contrattuale maggiore alle Banche per chiedere, alle condizioni migliori, un finanziamento collegato al Conto Energia.
    L’iniziativa sarà presentata il 16 Dicembre, ore 17 presso la sede Federconsumatori Puglia di Casarano in via Rossini, 67. Per info e adesioni tel: 329 4144642; email: federcasarano@gmail.com.
     
  2. federconsumatori-casarano
    federconsumatori-casarano Member
    Registrato:
    7 Giugno 2007
    Messaggi:
    8
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    beffa dal Governo:taglio retroattivo alle detrazioni per le fonti rinnovabili.

    Con grande amarezza apprendo che il Governo ha in mente di tagliare le detrazioni GIA' previste per l'installazione di impianti f.v. e per gli interventi di riqualificazione enrgetica degli edifici!
    e il bello che "i tagli" saranno retroattivi, quindi varranno anche per chi ha già "fatto qualcosa" di verde nella propria casa per amore dell'ambiente e/o anche solo per risparmiare.
    Sottolineo che se è necessario dare una marcia in più a questa stantìa economia italiana la riqualificazione energetica degli edifici e il sitema delle detrazioni al 55% prima previste, erano e possono ancora essere uno dei modi per "far girare" l'economia italiana: le imprese edili lavorano, le assunzioni aumentano e soprattutto il cittadino "investe" sulla propria abitazione e il risultato più immediato è un notevole risparmio e una coscienza più pulita e più verde.
    Rispettiamo l'ambiente! Rispettiamo il nostro futuro e quello dei nostri figli!

    Inoltro comunicato stampa su Manifestazione dell'11 dicembre organizzata da Legambiente e Assolterm.

    Antonio Spagnolo

    ***************************************************
    Roma, 2 dicembre 2008 Comunicato Stampa

    In piazza per il clima e per i diritti dei cittadini

    Assolterm (associazione operatori del solare termico) e Legambiente
    in piazza con i cittadini, le aziende, le associazioni
    contro il provvedimento che taglia gli incentivi del 55%
    per le fonti rinnovabili e il risparmio energetico

    l’11 Dicembre appuntamento alle 11,00 davanti a Palazzo Chigi

    In Piazza per chiedere di ritirare un provvedimento devastante per il settore delle rinnovabili e del risparmio energetico, che danneggia le famiglie e condanna al fallimento la lotta ai cambiamenti climatici.
    Assolterm (associazione degli operatori del solare termico) e Legambiente convocano per il prossimo 11 Dicembre alle 11,00 un’iniziativa di mobilitazione per fermare quanto previsto dall’articolo 29 del decreto legge 185/2008 approvato venerdì scorso dal Governo.
    Un provvedimento deleterio per il clima, per le imprese e per i cittadini, che rende più difficile la possibilità di usufruire dello sconto del 55% su Irpef e Iras per gli interventi di riqualificazione energetica grazie ad un complicato iter burocratico per accedere agli sgravi, un limite stabilito per la copertura economica che non garantisce l’accesso all’incentivo, un sistema di presentazione delle richieste confuso e incerto.
    La norma, retroattiva, andrà anche a colpire coloro che hanno già realizzato o prenotato gli interventi di risparmio ed efficienza nel 2008, e questo aprirà la strada a una valanga di ricorsi da parte di chi vorrà veder rispettato quanto prevedeva la normativa.

    “Facciamo sentire forte la nostra voce – hanno dichiarato Legambiente e Assolterm –. Sosteniamo le fonti rinnovabili e il risparmio energetico. Mentre l’Unione Europea si appresta ad approvare definitivamente il Pacchetto Energia e Clima, e a Poznan si svolge la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, l’Italia s’impegni e faccia la sua parte, a cominciare dalla revisione completa del decreto legge 185/2008 approvato venerdì scorso dal Governo”.

    L’iniziativa è aperta a tutti. Per aderire: Legambiente e Assolterm.

    L’ufficio stampa Legambiente (06.86268353-76 -79-99)
     
  3. capodileuca
    capodileuca Utente
    Registrato:
    27 Dicembre 2002
    Messaggi:
    414
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Onde evitare equivoci, è bene sottolineare che le detrazioni che il governo voleva annullare (proposito a cui sembra per fortuna aver rinunciato) nulla hanno a che fare con il conto energia.
     
  4. federconsumatori-casarano
    federconsumatori-casarano Member
    Registrato:
    7 Giugno 2007
    Messaggi:
    8
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Giusta precisazione, grazie capodileuca!
    Riguardo al governo, ha fatto marcia indietro solo sull'applicazione retroattiva delle modifice apportate alle detrazioni del 55%... per il resto sembra che il nuovo iter sia passato con tutte le sue limitazioni e "discrezionalità" sulla richiesta di detrazione.
     
  5. federconsumatori-casarano
    federconsumatori-casarano Member
    Registrato:
    7 Giugno 2007
    Messaggi:
    8
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Attenzione:modifica Data

    Gentilissimi,
    stiamo riscuotendo un discreto successo con l'iniziativa che abbiamo lanciato e, fra adesioni via mail e richieste di informazioni, abbiamo deciso di spostare luogo e data della presentazione dell'iniziativa e dell'incontro pubblico.
    Il luogo prescelto è l'Auditorium di Casarano, ma purtroppo sarà difficile avere una data prima delle festività natalizie, quindi si rimanda tutto a gennaio a data da comunicarsi.
    Continuate ad aderire via mail o al recapito telefonico 3294144642... più siamo... più risparmiamo!
    Colgo l'occasione per informarVi che Venerdì 19 Dicembre 2008, ad Avetrana (TA) ci sarà un convegno sul Nucleare, a cui siederemo e parteciperemo.
    Al convegno saranno presenti numerose autorità politiche Regionali, Provinciali (Taranto,Lecce e Brindisi), i sindaci dei comuni interessati, diverse personalità nazionali esperte del settore e Legambiente Puglia, per discutere del problema Nucleare in Italia e per rafforzare il nostro NO AL NUCLEARE.
    Alla conclusione dei lavori verrà firmato un Protocollo d’intesa contro il NO AL NUCLEARE che sarà inviato al Governo Nazionale.

    Grazie a tutti
    Antonio Spagnolo
     

Condividi questa Pagina