Il Gazzettino n7 Amatori Calcio Morciano

  1. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    1.735
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Il Gazzettino n.7 Amatori Calcio Morciano

    Il Calcio visto da chi crede nel Calcio
    di Vito Farati


    Pasolini esprimeva così il gioco del calcio:
    «Il calcio è l'ultima rappresentazione sacra del nostro tempo. È rito nel fondo, anche se è evasione. Mentre
    altre rappresentazioni sacre, persino la messa, sono in declino, il calcio è l'unica rimastaci. Il calcio è lo
    spettacolo che ha sostituito il teatro».
    Cari lettori de “Il Gazzettino”,in questo numero voglio scrivere dei miei pensieri su cosa è per me il calcio.
    Il gioco del calcio è lo sport nazionale per eccellenza non solo in Italia; l'unico che unisce in un comune
    sentimento di entusiasmo e partecipazione tutte le fasce sociali e che riesce a tenere desta l'attenzione ben prima
    e ben dopo l'ora e mezza di durata della partita. Che sia il mezzo televisivo o la visione diretta a comunicare le
    immagini del gioco, l'eccitazione del pubblico si mantiene sempre a un livello molto alto e la tensione quasi mai
    si acquieta con la fine del gioco ma lo trascende e ha modo di scaricarsi nelle strade cittadine, coinvolgendo
    anche chi l'incontro agonistico non l'ha seguito. È un gioco che, proiettato oltre gli stadi ufficiali, si reinventa
    quotidianamente nelle migliaia di campi sportivi più o meno improvvisati, nelle scuole e nei cortili delle case,
    ovunque si ritrovino un gruppo di ragazzi intorno a un pallone.
    Per questo da quest'anno ho deciso di dedicare un po' del mio quotidiano a questa squadra, composta da più o
    meno miei coetanei,conoscendo così una realtà esistente nel nostro territorio da anni,ma molto spesso
    snobbata,in quanto si può credere che questa sia solo una squadra iscritta ad un campionato a livello amatoriale
    e basta. Credetemi cari Lettori non è così,io sto incominciando a vedere che il discorso Amatori, non è solo
    limitato agli 80 minuti di gara in se,ma è una cosa che va oltre. Quest'anno da Luglio circa gli Amatori
    Morciano hanno aperte le porte del “Cacciatore” a tutta la comunità Morcianese,creando settimanalmente
    incontri di calcio la sera,che vedevano la partecipazione di molte persone,ragazzi compresi,che sui univano a
    giocare con gli Amatori,dando luogo a delle vere e sane competizioni,il tutto poi si concludeva in delle
    bellissime grigliate. Da qui io ho incominciato ha frequentarli più assiduamente,rendendomi conto che non ero
    l'unico,quest'anno siamo arrivati ad allenarci con circa 40 persone,cosa che negli anni passati non era
    immaginabile,ma non solo, quest'anno le loro gare sono state seguite con molta partecipazione da ragazzi e
    persone adulte, che avevano riscoperto la gioia dell'andare il sabato o la domenica a vedersi la partita. Facendo
    diventare cosi gli Amatori Morciano una piccola realtà della Comunità Morcianese.
    Però tutto questo, come rovescio della medaglia ha dato agli Amatori Morciano la visibilità, e quindi la
    responsabilità di dare l'esempio ai propri supporter,sopratutto alla generazione giovanile,questo purtroppo in
    alcuni casi è venuto meno,anche se il mister prima di incominciare ogni allenamento e prima di ogni gara, come
    un buon padre di famiglia si raccomandava sempre di avere il massimo rispetto per i propri compagni,per
    l'avversario e per l'arbitro,però purtroppo in alcuni casi fortunatamente pochi,alcuni giocatori a causa del furore
    agonistico,si son lasciati sopraffare da quell'istinto,che dello spirito del Calcio, non ha niente che vedere.
    Come ad esempio nell'ultima gara al Cacciatore,gli animi esasperati dal troppo agonismo dei giocatori in
    campo, ahimè,si è trasferito a quei ragazzi che,sono venuti come me,a vedere la partita,invece di rimanere
    chiusi dentro quelle quattro mura di casa,magari passando ore a giocare davanti hai vari PC, Play Station e chi
    più ne ha più ne metta. A questi ragazzi Noi abbiamo il dovere di dare come lezione di Vita,il vero e più nobile
    Spirito del gioco del Calcio; dobbiamo Noi con il nostro esempio far recepire a loro i valori fondamentali dello
    sport,che poi sono anche basi fondamentali del vivere Insieme,dobbiamo Noi trasmettere loro quei valori quali:
    la Lealtà, il Coraggio, la Tenacia ,la Sfida ai propri limiti, il Senso dell'appartenenza, il Rispetto delle regole,
    il Rispetto dell'avversario, il Rispetto di sé stesso, la Fratellanza universale, lo Spirito di sacrificio, la
    Determinazione, l'Affidabilità, la Coerenza, la Costanza, il Lavoro di squadra;Tutti valori fondamentali per
    costruire un futuro migliore.
    Questo per me è il Calcio,questi per me sono gli Amatori Morciano.


    Clicca qui per scaricare il PDF completo