LA GIORNATA FAI IN PUGLIA - Apertura straordinaria di 580 monumenti in 210 città

  1. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    2.379
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    LA GIORNATA FAI IN PUGLIA

    È il momento dell’anno in cui il FAI incontra gli italiani e si ritrova da nord a sud, nelle piazze, nei palazzi e nelle chiese, in centinaia di luoghi diversi: è l’appuntamento per scoprire monumenti e luoghi spesso inaccessibili e per trasmettere l’impegno e la passione del Fondo Ambiente Italiano. È la 17° Giornata FAI di Primavera, in programma il 28 e 29 marzo con il coinvolgimento di 210 località italiane e 580 beni - la maggior parte dei quali normalmente chiusi al pubblico. Un evento ormai tradizionale la cui affluenza si misura negli anni in milioni di visitatori, l’occasione per unirsi al FAI e sostenere concretamente il patrimonio del nostro Paese.

    A fianco del FAI c’è ancora una volta Wind, “main sponsor” della Giornata FAI di Primavera che festeggia quest’anno i suoi 10 anni di vita, 10 anni vicini alla Fondazione per la valorizzazione dei beni artistici e culturali italiani.

    La Giornata FAI di Primavera non si caratterizza solo per la ricchezza di incontri che offre, per le sorprese che regala, per le infinite emozioni che suscita: la sua forza sta anche e soprattutto nell’entusiasmante coinvolgimento di tutti, nella capacità di far sentire chi vi partecipa non un visitatore occasionale, ma un testimone e un protagonista dell’azione di salvaguardia e difesa dell’arte e della natura italiane. Proprio per questo l’invito che la Fondazione rivolge a tutti coloro che parteciperanno a questa edizione della Giornata FAI è semplice e diretto: “FAI anche tu”. Proprio come il FAI, difendi, partecipa e contribuisci concretamente - con l’iscrizione, con una donazione, con un atto di volontariato - a questo grande movimento.

    Tra le aperture in Puglia segnaliamo:

    Barletta (BA)
    Barletta: le strade della storia

    La Chiesa del Real Monte di Pietà e le Sette Rue nel Centro Storico di Barletta
    La Chiesa del Real Monte di Pietà* -Bene normalmente chiuso al pubblico
    Chiesa monumentale di chiara impronta risalente all’epoca barocca, riccamente arredata e inserita in un pregevole contesto del centro storico di Barletta, a pochi passa dalla prestigiosa sede di Palazzo Della Marra attuale sede della Civica Pinacoteca De Nittis.
    Le Sette Rue nel Centro Storico di Barletta*
    Si tratta di un particolare reticolo stradale che abbraccia una parte significativa del quartiere e si sviluppa “a pettine” inquadrandosi fra Via Cialdini (ex Strada delle Carrozze) e Corso Vittorio Emanuele (ex Strada Ferdinandea) in maniera longitudinale, con significativa presenza sia di abitazioni patrizie che di fabbricati popolari e l’impronta di antiche botteghe artigiane, dove la toponomastica con la popolare denominazione unitaria “alla francese” evidenzia ciascuna strada associandone il nome antico a quello originario.

    Ascoli Satriano (FG)
    Villa di Faragola

    La villa di Faragola è stata definita la “Piazza Armerina di Puglia” per i suoi caratteri di eccezionalità. L’area di Faragola ebbe un’occupazione lunga più di un millennio: in questo sito rurale sono presenti i resti di un abitato di età daunia (IV-III a.C.), di una fattoria di età romana (I a.C.-III d.C.), di una grande villa tardo antica (IV-VI d.C.) e infine di un villaggio di età altomedievale (VII-VIII d.C.). Ma l’elemento di maggior rilievo è una residenza aristocratica di età tardoantica, appartenuta a una ricca famiglia di senatori. L’area finora indagata - pari a una superficie di oltre 3.000mq - è parte di un complesso molto più vasto, estremamente articolato e di grandi dimensioni. La visita al sito di Faragola potrà consentire ai visitatori non solo di conoscere l’aspetto, il significato e il funzionamento di una villa romana, ma anche di far rivivere idealmente una giornata della vita quotidiana in campagna.

    Cerignola (FG)
    Fosse Granarie*

    Il piano delle fosse granarie di Cerignola è l’espressione più significativa di quella civiltà contadina che ha caratterizzato il Tavoliere di Puglia. Il territorio della Capitanata, l’antica circoscrizione del Regno di Napoli, parte dell’attuale Puglia, conobbe almeno 6.000 anni fa le sue prime fosse granarie: scavi effettuati nel villaggio neolitico di Passo di Corvo, a circa 12 km da Foggia, in direzione nord-est, rivelarono infatti la presenza di fosse scavate nella roccia contenenti ancora chicchi di frumento che, si pensa, possano risalire al XVI secolo. Questo singolare monumento “a rovescio” è ubicato a sud dell’abitato, nella zona denominata Piano San Rocco, e si estende per circa 26.000 mq. Lì sono state realizzate nei secoli le fosse destinate prevalentemente alla conservazione del grano, ma anche di orzo, avena, granturco, mandorle, semi di lino.

    Lecce
    Villa Mellone - Bene normalmente chiuso al pubblico

    Costruita verso la fine del Settecento, questa sontuosa residenza di campagna, nella salubre zona “della Cupa”, alla periferia di Lecce, è significativo esempio di architettura neoclassica in una città nota soprattutto per il Barocco.
    Frutto di una radicale trasformazione avvenuta nel 1762, di un precedente complesso masserizio, presenta un impianto rettangolare, e si sviluppa su due piani composti da sette stanze superiori con galleria e otto inferiori. Presenta una monumentale facciata a doppio ordine, scandita da paraste binate bugnate che inquadrano al piano inferiore il portale d'ingresso e una serie di alte finestre con timpano curvilineo. Il piano superiore scandito da paraste binate lisce presenta una serie di finestre a timpano triangolare.

    Taranto
    Convento di San Francesco (ex Caserma Rossarol) -Bene normalmente

    chiuso al pubblico
    E’ uno dei complessi più importanti della Città Vecchia, sia per dimensioni che per pregnanza di stratificazioni storiche e fu fatto costruire dal principe di Taranto Filippo d’Angiò intorno al 1300.
    I Francescani ne fecero la sede del Terzo Ordine della Penitenza e di altre due confraternite: L’Immacolata e Sant’Antonio da Padova. La chiesa era un punto di riferimento e un asilo per tutta la comunità, e al suo interno avvennero tre miracoli grazie a una reliquia di Sant’Antonio qui conservata. Durante l’occupazione napoleonica vide la sua trasformazione in magazzino di artiglieria (tra l’altro ospitò il celebre scrittore Choderlos de Laclos) e dopo l’Unità d’Italia fu sede del IX Reggimento di Fanteria.




    Elenco completo aperture in Puglia:

    Provincia di Bari
    Bari (BA)

    Biciclettata in collaborazione con FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
    Domenica 29, visita alla Villa di Faragola di Ascoli Satriano
    Partenza dalla Stazione FS di Bari, ore 7.30
    Percorso di 60 km: Dalla stazione FS di Ortanova si raggiunge in bicicletta l'omonimo abitato e si prosegue direttamente per Ascoli Satriano. Dopo la visita della Villa di Faragola si visiterà anche il museo archeologico ed il borgo antico della città. Sulla strada del ritorno, tempo permettendo, si passerà per Ordona per una rapida visita del sito dell'antica Herdoniae. Percorso di media difficoltà.
    A cura di Ruotalibera di Bari
    Info: Roccaldo Tinelli, tel. 338 3118834, info@ruotaliberabari.it

    Biciclettata in collaborazione con FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
    Domenica 29, visita al borgo medievale e al Palazzo del Barone di Loseto (BA)
    Partenza da Bari, ingresso del Parco “2 Giugno”, Viale Einaudi, ore 8.45
    Percorso di 30 km: Partendo da V.le Einaudi seguiremo prima Via G. Petroni e successivamente Via Trisorio Liuzzi per raggiungere Loseto, frazione di Bari, e visitarne il borgo medioevale. Rientreremo quindi lungo lo stesso itinerario. Il percorso è interamente cittadino e pianeggiante, adatto anche ai ragazzi.
    A cura di Ruotalibera di Bari
    Info: Roccaldo Tinelli, tel. 338 3118834, info@ruotaliberabari.it

    Barletta (BA)
    Barletta: le strade della storia

    La Chiesa del Real Monte di Pietà e le Sette Rue nel Centro Storico di Barletta
    La Chiesa del Real Monte di Pietà
    Via Cialdini
    Domenica 29, ore 17.30 conferenza della prof.ssa Mimma Pasculli Ferrara, Docente di Storia comparata dell’Arte dei Paesi europei e di Storia dell’Arte regionale, Facoltà di Lingue e Letterature straniere Università degli Studi di Bari
    Domenica 29, ore 19.00 – 21.00: concerto di musica barocca
    Le Sette Rue nel Centro Storico di Barletta*
    Via Nazareth, Via Samuelli, Via Mariano Sante, Via Fraggianni, Via Municipio, Via San Ruggiero, Via Nanula, Via Santa Marta
    Per tutti i Beni aperture: Venerdì 27, Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 12.00 / 18.00 – 21.00
    Ingresso riservato ai soli iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco Sabato 28 ore 10.00 – 12.00
    Visite guidate solo su prenotazione al n. 0883 532180 oppure 340 0607620
    Apprendisti Ciceroni: Liceo Classico “Alfredo Casardi” di Barletta

    Loseto (BA)
    Il borgo di Loseto: alla scoperta della “Lausetum” medievale
    Palazzo del Barone
    Aperture: Sabato 28, ore 15.00 – 18.00; Domenica 29, ore 10.00 – 13.30 / 15.00 – 18.00
    Corsie preferenziali per gli iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Sabato 28, ore 10.00 – 13.30: ingresso riservato ai soli iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: Liceo Statale “G. Bianchi Dottula” Liceo delle Scienze Sociali – Linguistico – Socio Psicopedagogico, Bari

    Provincia di Brindisi
    Mesagne (BR)

    Biciclettata in collaborazione con FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
    Domenica 29, visita alla Madonna della Mutata e alla Chiesa dei Paolotti (Convento di San Francesco di Paola) di Grottaglie (TA)
    Partenza dalla Stazione FS di Grottaglie, ore 9.00
    Percorso di 30 km: Il percorso non presenta particolari difficoltà se non per il tratto in salita che presenta un dislivello di circa 150m su una distanza di circa 10Km. In base al tempo e alle condizioni meteo può esserci una variante di 4Km su sterrato che permette di visitare la Gravina di Riggio con i suoi insediamenti rupestri.
    A cura di Cicloamici – FIAB Mesagne
    Info: Michele D’Anna, tel. 347 1107586, nikdanna@libero.it

    Provincia di Foggia
    Foggia
    Luogo di chiese, palazzi e misteri degli ipogei
    Ipogeo di San Domenico
    Via San Domenico, 25
    Visita fattibile solo con guida su prenotazione: infopointfg@libero.it; tel. 327 5437907 o presso Geom. Luigi Colapietro al n. 0881 756300 o al 380 2520752
    Aperture: Venerdì 27 e Sabato 28, ore 9.30 – 12.30 / 17.00 – 19.00: Domenica 29, ore 9.30 – 12.30
    Visite guidate
    Palazzo Buongiorno e Piazza Purgatorio
    Piazza Purgatorio, 5
    Prenotazioni: Liceo Scientifico Statale “A. Volta” di Foggia rotundo.luigia@tiscali.it o Delegazione FAI Foggia faifoggia@yahoo.it fax 0881 5031173
    Aperture: Venerdì 27, ore 17.30 – 20.00; Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 12.30 / 17.30 – 20.00
    Apprendisti Ciceroni: Liceo Scientifico Statale “A. Volta” di Foggia

    Ascoli Satriano (FG)
    Una lussuosa residenza rurale dell’Apulia tardoantica
    Villa di Faragola
    Superstrada Foggia – Candela, uscita Ascoli Satriano nord
    Aperture: Sabato 28 e Domenica 29, ore 9.30 – 12.30 / 15.00 – 18.00 solo su prenotazione: Mariuccia Turchiano – Discum Università di Foggia - cell. 320 7981493 oppure m.turchiano@unifg.it
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: studenti del corso di laurea triennale e magistrale in Beni Culturali – Facoltà di Lettere Università di Foggia

    Bovino (FG)

    Alla scoperta del fascino dell’antichità e del medioevo percorrendo le vie di Bovino
    Borgo antico di Bovino
    Aperture: Sabato 28 e Domenica 29 Visite guidate ogni ora dalle 10.00 alle 17.00 dalla Porta Maggiore (arco di fuori la Porta) posto alla sommità di Corso Vittorio Emanuele
    Prenotazione consigliata: ing. Angelo Bruno, Responsabile del Settore Cultura del Comune di Bovino – tel. 0881 966722 (martedì e giovedì pomeriggio) oppure tecnico@comunebovino.it
    Basilica Cattedrale
    Piazza Duomo
    Castello o Palazzo Ducale dei Guevara e Museo Diocesano
    Via Castello
    Museo Civico
    Piazza Marino Boffa
    Visite guidate
    Chiesa di San Pietro
    Via San Pietro
    Per tutti i Beni aperture: Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 13.00 / 17.00 – 20.00
    Apprendisti Ciceroni: Liceo Classico Statale “Lanza” di Foggia, sezione distaccata di Bovino; Liceo Scientifico Statale “A. Volta” di Foggia

    Cerignola (FG)
    Fosse Granarie*
    Piano San Rocco
    Aperture: Venerdì 27, sabato 28 e domenica 29, ore 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00 solo su prenotazione – Antonietta Roccanova – cell. 329 3803502 antoniettarc@glaucocaldara.it oppure Associazione Kore – cell. 349 4440552 o 340 2321997
    Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 1300 / 16.00 – 19.00
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: Istituto “Dante Alighieri”; Scuola Media “Pavoncelli”

    Monte Sant’Angelo (FG)
    Italia Langobardorum – Centri di potere e di culto (568-774 d.C.)
    Candidatura italiana 2008 – WORLD HERITAGE LIST UNESCO
    Basilica Santuario San Michele
    Via Reale Basilica s.c.
    Aperture: Sabato 28 visite libere ad esclusione dei momenti di celebrazione liturgica (ore 8.00 – 9.30 – 11.00 – 15.30)
    Museo Devozionale della Basilica di San Michele
    Aperture: Sabato 28 visite libere ore 9.00 – 12.00 / 15.00 – 18.00
    Museo delle Arti e Tradizioni Popolari del Gargano Giovanni Tancredi
    Piazza San Francesco
    Aperture: Sabato 28, ore 10.00 – 13.00 / 16.00 - 19.30

    Provincia di Lecce
    Lecce

    Villa Mellone
    Via per San Pietro in Lama
    Aperture: Sabato 28, ore 16.00 – 19.00; Domenica 29, ore 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00
    Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Sabato 28, ore 10.00 – 13.00: ingresso riservato ai soli iscritti al FAI e alle scuole; possibilità di iscriversi in loco
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: Liceo Artistico “Vincenzo Ciardo”; Liceo Classico “Virgilio”
    Complesso Monastico Missionari di San Vincenzo de Paoli, noto come Carcere “li Bobò”
    Via Delle Anime
    Aperture: Sabato 28, ore 17.00 – 19.00; Domenica 29, ore 10.00 – 13.00 / 17.00 – 19.00
    Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Sabato 28, ore 10.00 – 13.00: ingresso riservato solo agli iscritti al FAI e alle scuole; possibilità di iscriversi in loco
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: Liceo Scientifico “De Giorgi”
    Sabato 28, ore 15.30 – 17.00: premiazione degli alunni delle Scuole Elementari che hanno partecipato al Concorso “Caro amico ti scrivo” (lettera a un carcerato) presso una sala del Complesso
    Istituto Marcelline*
    Viale Otranto
    Aperture: Sabato 28, ore 16.00 – 19.00; Domenica 29, ore 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00
    Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: Licei dell’Istituto “Marcelline”

    Castromediano Cavallino (LE)

    Biciclettata in collaborazione con FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
    Domenica 29, visita all’Istituto Marcelline, al Complesso Monastico Missionari di San Vincenzo de’ Paoli e alla Villa Mellone di Lecce
    Partenza da Lecce, Piazza Roma (Monumento ai Caduti), ore 9.15
    Percorso di 8 km: Tour urbano in bicicletta dei monumenti tenuti aperti dal FAI in città: da Piazza Roma si raggiunge il vicino Istituto Marcelline. Ultimata la visita, dopo aver riattraversato Piazza Roma e percorso v.le Lo Re, v. Duca Degli Abruzzi, v. B.Cairoli, v.le Gallipoli, v. D.De Angelis e v. Birago, arriveremo al Complesso Monastico dei Missionari di San Vincenzo de' Paoli, ove concluderemo il programma delle visite antimeridiane. Dopo un pranzo frugale in trattoria, percorreremo via Rudiae, via San Pietro in Lama, via Emma Indraccolo e via Manzù, per concludere con la visita guidata di Villa Mellone, una delle testimonianze più significative del processo di riqualificazione del paesaggio agrario salentino, frutto di una radicale trasformazione, avvenuta nel 1762, di un precedente complesso masserizio. Il giro terminerà nella centrale piazza Sant'Oronzo.
    A cura dell’Associazione FIAB Cicloamici di Lecce
    Info: Paolo Toma, tel. 320 8595945, cicloamici.lecce@gmail.com
    Prenotazione obbligatoria entro il 23 marzo

    Maglie (LE)
    Biciclettata in collaborazione con FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta
    Domenica 29, visita alla Villa Mellone di Lecce
    Partenza da Maglie, Piazza A. Moro, ore 8.00
    Percorso di 75 km: Il percorso si svolgerà lungo il fitto intreccio di stradine secondarie, per lo più asfaltate, che innervano il territorio salentino. Si attraverseranno i centri storici di Corigliano, Sternatia, Galugnano e San Donato per entrare nella periferia meridionale di Lecce. Lungo il percorso si toccheranno numerosi punti di interesse archeologico (per es. menhir), storico-architettonico (per es. Palazzo Granafei a Sternatia, Chiesa della Madonna della Neve a Galugnano) e naturalistico (Serra di Corigliano). Ogni partecipante dovrà essere autonomo ed è invitato a presentarsi con la bicicletta in efficienza, a indossare possibilmente il casco, a portare con sé una borraccia d'acqua, la colazione al sacco e l'occorrente per riparare una eventuale foratura. L'Associazione FIAB Il Ciclone non sarà responsabile per eventuali danni a persone e/o cose che si verificassero prima, durante o dopo l'escursione. I minorenni sono ammessi solo se accompagnati da un adulto che sollevi l'Associazione FIAB Il Ciclone da ogni responsabilità.
    A cura di FIAB Il Ciclone – Associazione CicloAttivi Maglie
    Info: Paolo Sansò, tel. 348 5876153, paolo.sanso@alice.it

    Provincia di Taranto
    Taranto
    Convento di San Francesco (ex Caserma Rossarol)
    Via Duomo – Piazza San Francesco
    Aperture: Sabato 28, ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.30; Domenica 29, ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 18.00
    Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Sabato 28, ore 9.00 – 12.00: ingresso per le scuole
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: ISISS di Crispiano, Liceo Ginnasio “Archita” di Taranto, Istit. “Quinto Ennio” di Taranto, Istit. “Maria Pia” di Taranto, Istit. “Cabrini “ di Taranto

    Grottaglie (TA)

    Un cammino nel barocco di Grottaglie
    Convento di San Francesco di Paola*
    Via XXV Luglio, 94
    Santuario della Mutata*
    Via Provinciale per Martina, Km 7
    Per tutti i Beni aperture: Sabato 28, ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.00; Domenica 29, ore 9.00 – 13.00 / 15.00 – 18.00
    Sabato 28, ore 9.00 – 12.00: ingresso per le scuole
    Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: Scuola Secondaria di I grado “Don Luigi Sturzo” di Grottaglie; Istituto d’Arte “Calò” di Grottaglie

    Palagianello (TA)

    I baluardi della Gravina
    Castello Stella Caracciolo e Santuario della Madonna delle Grazie
    Piazza Alcide De Gasperi
    Per tutti i Beni aperture: Sabato 28, ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 17.30; Domenica 29, ore 9.00 – 13.00 / 14.30 – 18.00
    Corsie preferenziali per iscritti al FAI; possibilità di iscriversi in loco
    Sabato 28, ore 9.00 – 12.00: ingresso per le scuole
    Visite guidate
    Apprendisti Ciceroni: IPSSARTCP “Mauro Perrone” di Castellaneta; Istituto Comprensivo “Guglielmo Marconi” di Palagianello; ISISS “Giovanni Maria Sforza” di Palagiano
    Spazi Musicali e teatrali: sabato pomeriggio e domenica

    * Bene fruibile a persone con disabilità fisica

    ********


    Visto il grande successo delle visite guidate per cittadini stranieri sperimentata nel 2008 a Brescia, quest’anno l’esperienza in collaborazione con l’Associazione “Amici del FAI” coinvolgerà, oltre a Brescia, anche Milano, Torino, Biella, Padova e Palermo, diversificando le lingue utilizzate nella guida in base alle diverse cittadinanze di stranieri presenti.

    Anche quest’anno Wind accompagna, in qualità di “main sponsor” della 17° Giornata FAI di Primavera, le iniziative del Fondo Ambiente Italiano per la valorizzazione dei beni artistici e del patrimonio culturale del nostro Paese.
    E in collaborazione con il Gruppo Editoriale L’Espresso, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, con il Patrocinio dei Ministeri per i Beni e le Attività Culturali e della Pubblica Istruzione e con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento della Protezione Civile, con il concorso di numerose Regioni Italiane e il contributo di Bartolini Corriere Espresso, di Phonemedia e di Fila. Con il Patrocinio di RAI Segretariato Sociale.

    Il FAI ringrazia Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, CAI – Club Alpino Italiano, ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, le Istituzioni Pubbliche e Private, i privati cittadini e tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 100 Delegazioni e ai 7.000 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento.

    I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, oltre 10.000 gli “Apprendisti Ciceroni”, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei beni. La loro presenza è stata resa possibile grazie ad Alleanza Assicurazioni.


    Informazioni ed elenco completo delle aperture al numero di telefono 0321/443553 24 ore su 24
     

Condividi questa Pagina