Legàmi: un bando per selezionare 10 giovani artisti pugliesi per un progetto tra l'Italia e l'Argent

  1. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.846
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    La Cooperativa Al.i.c.e, gestore del Laboratorio Urbano Officine Ufo, in collaborazione con l'Associazione Pugliese di Buenos Aires, presenta il Progetto Legàmi, finanziato dal Ministero delle Gioventù
    Per realizzare il progetto, Al.i.c.e cerca 10 giovani artisti pugliesi da inserire in percorsi di arricchimento curriculare ed approfondimento linguistico e professionale che si svilupperà tra l'Italia e l'Argentina.

    Il progetto intende rispondere ad alcuni bisogni che caratterizzano il mondo giovanile, ossia: la possibilità di confrontarsi/contaminarsi con culture altre, la formazione permanente nel proprio ambito lavorativo e d'interesse e il recupero/re-interpretazione/valorizzazione delle proprie origini.
    L'ambito in cui si intende sviluppare il progetto è quello dei mestieri dell'Arte e nello specifico: fotografia e video, teatro, musica, partendo dalla convinzione che l'espressione artistica sia uno strumento di facilitazione comunicativa, una sorta di linguaggio universale che appartiene all'umanità tutta.
    L'idea è quella di coinvolgere giovani artisti pugliesi e argentini con origine italiane e metterli nelle condizioni di sperimentare, attraverso lo scambio, la possibilità di creare dei legàmi reali tra due territori che se pur distanti, hanno nella loro cultura un filo rosso che li unisce.
    L'interpretazione individuale e collettiva della cultura di appartenenza, messa in relazione all'altra, si concretizzerà nella produzione di lavori artistici collettivi che saranno l'espressione di un altro legame, quello tra le arti. Un ulteriore legame che il progetto intende stimolare, attraverso l'immersione nel territorio partner e lo scambio reale tra i giovani, è quello tra la lingua italiana e quella spagnola, rintracciandone le similitudini e quindi l'appartenenza ad un unico ceppo linguistico.
    La volontà che sta alla base del progetto è quella di creare una rete di legàmi artistici e culturali tra l'Italia e l'Argentina che permetta ai giovani coinvolti sia di formarsi con modalità operative differenti dalle proprie, e quindi arricchire il proprio bagaglio di competenze, sia di stimolare una riflessione sull'importanza del confronto e dello scambio permanente tra le culture intesa come reale possibilità di crescita, trasformazione e indagine profonda nella vita di ogni essere umano.

    Il bando scade il 10 dicembre 2010. Info, avviso e domanda di partecipazione sul sito cooperalice.eu.