Lettera ai Cittadini dal Gruppo Il Coraggio di Cambiare

  1. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    1.733
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    LETTERA AI CITTADINI DI MORCIANO

    [​IMG]

    A tre mesi circa dalle elezioni amministrative, il gruppo “ Il Coraggio di Cambiare” riprende il dialogo con i cittadini e in particolar modo con i cinquecento elettori che, in questa lista, hanno riposto la loro fiducia e ad essi va il nostro più sentito ringraziamento.
    In questo breve periodo di apparente silenzio, abbiamo osservato, valutato e avuto conferma di quanto avevamo affermato in campagna elettorale ossia che le liste “Avanti uniti per Morciano e Mani Comuni” sono due liste, una apparentemente di destra e una di sinistra, di reciproco sostegno con l’unico scopo di blindare le recenti elezioni amministrative di Morciano e portare avanti l’opera di depauperamento della ricchezza del patrimonio pubblico di Morciano a vantaggio degli amici e a danno dell’intera comunità di Morciano. Infatti il loro obiettivo comune era quello di non farci esistere, di non consentirci l’accesso agli atti in modo da essere liberi di organizzare e divulgare le loro verità, quelle verità capaci di giustificare tutto e qualsiasi provvedimento adottato, ma soprattutto di raccogliere il consenso dei cittadini dopo averli vessati e defraudati.
    Questo loro progetto però non è andato in porto grazie ai cinquecento elettori di Morciano che hanno creduto nei componenti del gruppo “ Il Coraggio di Cambiare” e grazie a tutti voi che io e Antonio Pizzileo ora siamo sul comune come consiglieri di minoranza, al servizio non solo di coloro che hanno votato la nostra lista ma, durante tutto il mandato, noi saremo al servizio dell’intera comunità di Morciano con il duplice obiettivo:
    a. informare i cittadini di tutto ciò che accade e di ciò che è accaduto negli ultimi anni al comune di Morciano, in modo da porre tutti gli amministratori di fronte alle loro responsabilità per le scelte adottate e per quelle che adotteranno;
    b. predisporre progetti e proposte per crescita, lo sviluppo, l’occupazione e il miglioramento dello stato sociale della nostra comunità.
    Noi del gruppo “Il coraggio di Cambiare” siamo pronti a ricrederci sulle preoccupazioni espresse in campagna elettorale e ad esprimere il nostro sostegno in consiglio e il nostro plauso pubblico agli attuali amministratori se i provvedimenti che adotteranno andranno nella direzione giusta. Se, invece, dovessimo ritenere che le scelte adottate siano tese a tutelare interessi di parte a danno della comunità, non avendo i numeri per bloccare il provvedimento in consiglio, utilizzeremo l’unico strumento a nostra disposizione: informare i cittadini affinché ognuno per le proprie competenze sia costretto ad assumersi tutte le responsabilità che gli competono.
    Come abbiamo avuto modo di precisare in Consiglio Comunale del 17 Luglio 2014, noi del gruppo “Il Coraggio di Cambiare” vorremmo essere identificati come il gruppo di minoranza (quello che ha perso le elezioni) e non di opposizione a chi ha vinto, perché partiamo dall’idea che gli amministratori, tutti, nei rispettivi ruoli, debbano lavorare per creare condizioni di crescita e benessere sociale per la comunità e non c’è una ragione per opporsi a questo.
    Chi si aspetta, dunque, attacchi strumentali contro l’attuale maggioranza rimarrà presto deluso perché la nostra azione sarà caratterizzata principalmente sulla verifica del loro operato e di proposte nell’interesse della nostra comunità. Il nostro silenzio fin qui tenuto va letto in chiave di collaborazione verso l’attuale maggioranza, anche se tale comportamento non è stato condiviso dalla totalità dei nostri elettori.
    Con questa prima comunicazione apriremo il dialogo e il confronto sia con i cinquecento elettori che ci hanno sostenuto sia con i cittadini delusi e amareggiati per lo stato in cui è stato ridotto il paese, per le condizioni socio economiche in cui versa una fascia sempre maggiore dei nostri cittadini, per la mancanza di occupazione, per la mancanza di un minimo di attenzione verso i poveri, i deboli e gli anziani, e in particolar modo i giovani a quali è stato tolta ogni prospettiva pur avendo avuta la fortuna di nascere in un territorio ricco di risorse naturali ma che da venti anni sono state gestite per assicurare lauti profitti agli amici degli amici.
    Tutti coloro invece che sono soddisfatti di questo modo di gestire la cosa pubblica, dello stato in cui versa il nostro territorio, il turismo, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura, le imprese, possono liberamente ignorarci.

    Lettera di Antonio Renzo Capogruppo lista civica "Il Coraggio di Cambiare"
    Fonte Facebook "il coraggio di Cambiare"
     

    Files Allegati:

  2. Nicola Simone
    Nicola Simone Utente
    Registrato:
    25 Marzo 2007
    Messaggi:
    205
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Bravo Antonio Renzo

    Si Bravo A.Renzo la tua lettera mi é piaciuta completa é stimolante, si devono dare da fare e nel modo migliore devono concretizzare le promesse che anno fatto agli elettori di Morciano e Barbarano.
    Io non ho dubbi su Luka Durante e il suo seguito gli ho pure dato il mio voto e quello di mia Moglie,
    con piena fiducia e sicuro che sarà un'amministrazione dinamca e volenterosi di fare né sono certo.
    Ancora bravo Antonio Renzo, se qualcuno cerca di addormentarsi col tuo stimolo non lo faranno non lo possono fare. Vi auguro à tutti qualsiasi e il vostro colore di appartenenza cercate di fare il bene del Paese Grazie.
    Nicola Simone.