Lettera aperta ad una elettrice di Grillo

  1. GinoSimone
    GinoSimone Well-Known Member
    Registrato:
    9 Aprile 2011
    Messaggi:
    60
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    …...TRISTEZZA , DELUSIONE E ORGOGLIO.......


    Sig.ra Lucia,intanto grazie per aver risposto ad una delle due domande che ti avevo formulato. Ti dico subito di non essere rimasto sorpreso nell'apprendere di essere stata una simpatizzante di sinistra. I tuoi post del resto, sono molto eloquenti e affini con persone che si riconoscono o appartengono a quell'area politica. Probabilmente dalle mie domande,avrai capito anche tu, l' area di mia appartenenza.


    Devo dire che mi dispiace,ma questo non è importante. L'importante è invece,la tua consapevolezza della scelta compiuta,che mi auguro non definitiva.
    Da parte mia,invece, è prevalsa la diffidenza non verso il nuovo ma, verso il nuovo soggetto “Grillo”/”Casaleggio”.
    Non mi ispira fiducia,lo vedo come un populista, lo stesso populismo che,per le mie idee, ho sempre cercato di combattere.


    Anche se con molte delusioni ed amarezze, so che il mio posto è ancora da quella parte. Il mio, sarà un atto di fede ma, pur con tutti i limiti e gli errori che continuamente la sinistra ha commesso e che continua a fare, credo, o mi sforzo di credere, che il mio posto è ancora lì.
    In tanti anni i partiti personali,quelli che dovevano cambiare l'Italia, non solo non sono riusciti a farlo ma addirittura hanno peggiorato la situazione,fino a farla diventare ingestibile e decadente sotto l'aspetto morale, sociale, economico e politico.


    Per tutte le ragioni del mondo, che si possano avere (….ma non ci sono...),non posso accettare , capire e giustificare, che un partito appena nato possa diventare il primo partito.
    So bene tutte le motivazioni che si adducono, per quanto accaduto, ma non le ritengo sufficienti e valide.


    Ci deve essere dell'altro, un qualcosa che con la logica non ha nulla a che fare. In tutto ciò vedo qualcosa di irrazionale, di autodistruttivo. Come se ad un certo punto, un intero popolo si volesse auto annullare, auto distruggere, senza esserne consapevole. E quando tutto ciò si dovesse verificare davvero, sarà troppo tardi per tutti.


    Il berlusconismo ha compiuto la prima parte di questo processo autodistruttivo, lavorando sul cervello delle persone. Il grillismo, trovando il terreno fertile e già preparato, completerà l'opera, con il rischio di spingere al suicidio di massa (...solo una metafora?...solo catastrofismo?...) un intero popolo.


    Mi domando: in tutto ciò può centrare Scientology ? Ecco un altro buon motivo della mia diffidenza verso guru, santoni e quant'altro.
    Oggi l'ultima moda (...o frontiera...) è Grillo e se quando questa moda passerà (...e passerà...) ci troveremo tutti, ancora peggio di oggi ?.......o NO !!!
    In bocca al lupo e grazie della pazienza nel leggermi.


    Mi permetto di riportare due( ….ma sono molti di più...) siti da poter consultare:
    1. capoterrarac.over-blog.it/article-il-video-di-casaleggio-gaia-e-il-nuov
    1. www.lanuovabq.it/.../articoli-casaleggioe-gaia-mondo-da-incubo-600...