Mostra archeologica a Salve nel Salento

  1. AnnaMaria
    AnnaMaria Utente
    Registrato:
    10 Febbraio 2003
    Messaggi:
    484
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    E' dal 2005 che il Dipartimento di Beni Culturali dell'Università del Salento conduce ricerche nel territorio di Salve sotto la direzione scientifica della professoressa Elettra Ingravallo.

    Sabato 10 ottobre 2009 presso il Palazzo Ramirez, a cura dell'Amministrazione Comunale di Salve, ed a partire dalle ore 17:30, si potrà assistere ad una mostra sul tema

    "I tumuli funerari a Salve nel III millennio a.C."

    Alla mostra verranno esposti i risultati degli anni di scavo grazie ai quali è stato possibile acquisire nuovi elementi di conoscenza sulla protostoria di Salve, arricchendo così il patrimonio globale di conoscenze sulla protostoria salentina e meridionale.

    Gli scavi hanno portato alla luce tumuli funerari risalenti al III millennio a.C., altrimenti detto eneolitico o età del rame.

    I tumuli sono monumenti di terra e pietre che a volte contengono resti umani, altre volte solo frammenti di vasi come attestazione di un rito legato alle pratiche funerarie.

    -L'importanza dei ritrovamenti di Salve consiste nel fatto che per la prima volta nel Meridione siano stati scoperti i tumuli come tipologie funerarie dell'eneolitico, mentre si riteneva finora che le consuetudini del III millennio prevedessero solo grotte naturali o artificiali come luoghi di sepoltura.

    - Altro elemento che sottolinea la peculiarità di Salve è l'attestazione del rito incineratorio: all'interno di alcuni tumuli, infatti, erano posti vasi contenenti resti umani bruciati.