Piano di rigenerazione Urbana ..... dal sito della Regione Puglia

  1. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.843
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Con le determinazioni n. 461 e n. 462 del 08 agosto 2011, il dirigente del Servizio Assetto del Territorio ha approvato gli elenchi delle candidature, pervenute a seguito dell'Avviso pubblico per l'attuazione delle Azioni 7.1.1 "Piani integrati di sviluppo urbano di città medio/grandi" e 7.2.1 "Piani integrati di sviluppo territoriale" del PO FESR 2007/2013, ai fini dell'ammissione alla successiva fase negoziale.

    Tra gli elenchi l' Unione dei Comuni Terra di Leuca con i Comuni di:

    Alessano, Corsano. Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve e Tiggiano per un progetto complessivo pari a € 4.200.000.000. Punteggio del progetto 27.28

    in allegato le determinazioni con gli elenchi
     

    Files Allegati:

  2. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.843
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Interventi di Rigenerazione Urbana per 4.410.000,00 euro all'Unione dei Comuni "Terra di Leuca"

    L'Unione dei Comuni “Terra di Leuca”, rappresentata dal Presidente Vincenzo Passaseo, sindaco di Salve, e dai sindaci dei comuni di Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù e Tiggiano, ha sottoscritto con la Regione Puglia il disciplinare per gli interventi di Rigenerazione Urbana e Territoriale con l'ammissione a finanziamento di 4.200.000,00 euro a valere sul P.O. F.E.S.R. 2007-2013 – Asse VII. Azione 2.1. oltre a 210.000,00 euro di cofinanziamento.

    Trattasi nello specifico di un vasto programma integrato di rigenerazione urbana consistente in un insieme coordinato di interventi in tutti e sette i comuni dell'Unione, finalizzato :
    • alla riqualificazione dei cortili delle scuole per farli diventare pezzi di “citta per bambine/i”;
    • al risanamento del patrimonio edilizio e degli spazi pubblici all'interno delle parti più significative dei centri antichi urbani.
    Il tutto messo in rete mediante un Network di piazze Wi-fi.
    Detto programma è il risultato di un percorso partecipato con la cittadinanza attiva svoltosi nelle diverse assemblee che si sono tenute presso il palazzo Ramirez a Salve, sede dell'Unione e dall'ascolto diretto dei bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di 1° grado, attraverso le loro risposte al questionario loro distribuito.
    Il cronoprogramma dell'intervento prevede la sua ultimazione entro dicembre 2012.
     
  3. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.843
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO ASSETTO DEL TERRITORIO 9 novembre 2011, n. 696

    P.O. FESR 2007-2013 - Asse VII - Linea di Intervento 7.2 - Azione 7.2.1 - Avviso pubblico Avviso pubblico D.G.R. n. 743 del 19.04.2011 e s.m.i. per l’attuazione dell’Azione 7.2.1 “Piani integrati di sviluppo territoriale”. Ammissione a finanziamento e impegno di spesa in favore dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca”



    L’anno duemilaundici il giorno nove del mese di novembre, in Modugno, nella sede del Servizio Assetto del Territorio,

    IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
    ASSETTO DEL TERRITORIO
    RESPONSABILE DELLA LINEA DI INTERVENTO 7.2

    Sulla base dell’istruttoria espletata dal Responsabile di Azione 7.2.1, riferisce quanto segue:
    VISTI:
    - gli articoli 4 e 5 della L. R. n. 7/97;
    - la Deliberazione G.R. n. 28/7/98;
    - gli artt. 4 e 16 del D.lgs 165/01;
    - l’art 32 della legge 18 giugno 2009, n.69, che prevede l’obbligo di sostituire la pubblicazione tradizionale all’albo ufficiale con la pubblicazione di documenti digitali sui siti informatici;
    - l’art 18 del D.lgs. 196/03 “Codice in materia di protezione dei dati personali” in merito ai principi applicabili ai trattamenti effettuati dai soggetti pubblici;

    PREMESSO che:
    - il Comitato di Sorveglianza nella seduta del 22 febbraio 2008 ha approvato per le Linee di Intervento del PO FESR 2007-2013 i criteri di selezione, previsti dall’art. 65 del Regolamento (CE) n.1083/2006;
    - con Deliberazione n. 165 del 17 febbraio 2009 la Giunta Regionale ha preso atto dei Criteri di selezione delle operazioni definite in sede di Comitato di Sorveglianza ed ha approvato le Direttive concernenti le procedure di gestione del PO FESR 2007-13, stabilendo nello specifico che per la:
    • Linea d’intervento 7.1 “Piani integrati di sviluppo urbano” - Obiettivo operativo è la rigenerazione urbana attraverso piani integrati di sviluppo urbano fortemente caratterizzati da azioni volte alla sostenibilità ambientale e, in particolare, alla riqualificazione della città esistente e al contenimento dell’espansione urbana, destinati ai sistemi di centri minori o alle aree delle città medio-grandi dove si concentrano problemi di natura fisica, sociale, economica;
    • Linea d’intervento 7.2 “Piani integrati di sviluppo territoriale” - Obiettivo operativo è la rigenerazione territoriale attraverso piani integrati di sviluppo territoriale volti al rafforzamento, riqualificazione, razionalizzazione e, dove necessario, disegno delle reti funzionali e delle trame di relazione che connettono i sistemi di centri urbani minori con particolare riguardo a quelli fortemente connessi (o con elevato potenziale di connessione) dal punto di vista naturalistico e storico-culturale;
    - con Deliberazione della Giunta Regionale 4 agosto 2009, n. 1445 è stato approvato il Programma Pluriennale 2007/2010 per l’Asse VII PO FESR 2007-2013;
    - con Deliberazione n. 328 del 10 febbraio 2010 la Giunta Regionale ha conferito la nomina di Responsabile delle Linee di Intervento 7.1 e 7.2 del P.O. FESR 2007 - 2013 all’attuale Dirigente del Servizio Assetto del Territorio;

    CONSIDERATO che:
    - con D.G.R. n. 743 del 19.04.2011 (pubblicata sul BURP n. 61 del 22.04.2001) è stato approvato Avviso pubblico per la presentazione delle candidature per l’attuazione dell’Azione 7.1.1 “Piani integrati di sviluppo urbano di città medio/grandi” e dell’Azione 7.2.1 “Piani integrati di sviluppo territoriale”, prevedendo una dotazione finanziaria complessiva pari a euro 104.000.000,00, ripartiti in euro 52.000.000,00 per l’Azione 7.1.1 e euro 52.000.000,00 per l’Azione 7.2.1;
    - con D.G.R. n. 793 del 28.04.2011 (pubblicata sul BURP n. 79 del 20.05.2011) ad integrazione della predetta Deliberazione di Giunta Regionale è stato stabilito che la fase negoziale, ai fini dell’ammissione a finanziamento degli interventi, deve concludersi entro il termine di 30 gg a partire dal primo tavolo tecnico convocato dal Servizio Assetto del Territorio ai sensi dell’art. 6 dell’Avviso in oggetto;
    - con D.G.R. n.1175 del 24.05.2011 (pubblicata sul BURP n. 86 del 01.06.2011), è stato stabilito: a) di prorogare di 30 giorni il termine perentorio di presentazione delle candidature di cui al punto 8) dell’AVVISO approvato con D.G.R. 743/2011, alle ore 12 del giorno 6.07.2011, a pena di non ammissione; b) di fissare al 31 agosto 2011 il termine massimo per la pubblicazione degli Elenchi di ammissione delle candidature alla successiva fase negoziale da parte del Servizio Assetto del Territorio; c) di chiarire che le Associazioni tra Comuni (in qualunque forma, tra cui le Unioni di Comuni di cui all’art. 32 D.Lgs. n. 267/2000) candidate alla Azione 7.2.1 “Piani integrati di sviluppo territoriale” non possono interessare territori comunali appartenenti ad Aree Vaste diverse; d) di integrare l’Avviso di cui alla D.G.R. n. 743/2011 nella premessa, negli artt. 4 e 6 e negli allegati A e B;
    - nell’ambito del predetto Avviso con specifico riferimento all’Azione 7.2.1 sono pervenute presso il Servizio Assetto del Territorio n. 41 proposte di candidatura;
    - il Servizio Assetto del Territorio, sulla base dei criteri stabiliti nella D.G.R.n. 743 del 19.04.2011 ha compiuto un’ istruttoria, in atti d’ufficio, verificando i requisiti di ammissibilità delle candidature di cui all’art.4 della stessa D.G.R.; inoltre, sulla base dei criteri di valutazione di cui all’art. 5 e degli indicatori riportati negli allegati della stessa D.G.R., ha provveduto ad ordinare le proposte pervenute in un apposito Elenco contenente le candidature ammissibili e non ammissibili, nonché l’ordine di accesso alla successiva fase negoziale;
    - con Determinazione n. 462 del 8.08.2011 pubblicata sul Burp n. 126 del 11.08.2011 il Servizio Assetto del Territorio ha approvato l’ Elenco delle candidature relative all’Azione 7.2.1 contenente le proposte ammissibili e non ammissibili alla successiva fase negoziale, così come riportato nell’ ALLEGATO 1 del medesimo provvedimento;
    - ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell’art. 7, comma 2 e dell’art.5 delle “Direttive concernenti le procedure di gestione del PO FESR 2007-13” nei 20 gg successivi alla data di pubblicazione della Determinazione n. 462/2011 sono state prodotte osservazioni e motivate opposizioni alla valutazione in punteggi di cui alla già citata Determinazione Dirigenziale da parte dell’ Unione dei Comuni delle Serre Salentine, dell’Unione dei Comuni Terre di Acaya e di Roca nonchè dei Raggruppamenti di Comuni aventi come capofila i seguenti Enti: Comune di Torremaggiore, Comune di Canosa di Puglia, Comune di Torricella, Comune di Veglie, Comune di Alberobello e Comune di Toritto;
    - per ciascuno dei Comuni che hanno prodotto osservazioni e/o opposizioni è stata redatta una scheda di esame e di valutazione sottoscritta dagli istruttori e conservata in atti di Ufficio, che definisce l’accoglimento totale/parziale o il rigetto delle perdette osservazioni nonchè l’eventuale rivalutazione del punteggio attribuito alle relative candidature;
    - con Determinazione n. 543 del 20.09.2011 pubblicata sul B.U.R.P. n. 151 del 29.09.2011, facendo seguito alle predette valutazioni il Servizio Assetto del Territorio ha approvato l’Elenco definitivo contenente le candidature ammissibili e non ammissibili, nonché l’ordine di ammissione utile alla successiva fase negoziale e l’eventuale importo massimo ammissibile per ciascun raggruppamento, fatti salvi i limiti delle risorse finanziarie disponibili indicate nella DGR n. 743 del 19.04.2011 art. 7;

    CONSIDERATO, INOLTRE, che:
    - in adempimento a quanto indicato all’art. 6 dell’Avviso pubblico di cui alla D.G.R. n. 743 del 19.04.2011 e s.m.i., coerentemente all’ordine di accesso alla fase negoziale sancito dall’Allegato 1 della Determinazione n. 543 del 20.09.2011, al fine di individuare le operazioni da ammettere a finanziamento a valere sull’Azione 7.2.1, il Servizio Assetto del Territorio con nota di prot n. A00_145_8123 del 11/10/2011 ha attivato la fase della negoziazione con l’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” (Comuni di Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve e Tiggiano);
    - in sede di incontro tecnico del 17.10.2011 il Servizio Assetto del Territorio, nella persona del Responsabile di Azione della Linea 7.2, ha avviato il confronto negoziale con il predetto raggruppamento di Comuni a partire dalla proposta candidata dal medesimo raggruppamento di Comuni (acquisita agli atti con prot. n. A00_145_5569 del 05/07/2011);
    - in sede di incontro tecnico del 04.11.2011 il Servizio Assetto del Territorio d’intesa con i rappresentati dell’Unione dei Comuni di “Terra di Leuca” ha concluso la fase di negoziazione in oggetto ai fini dell’ammissione a finanziamento degli interventi di rigenerazione territoriale, sottoscrivendo apposito verbale;

    VERIFICATO che:
    - sulla base dell’istruttoria tecnico-finanizaria condotta dal Servizio Assetto del Territorio in fase di negoziazione, gli interventi di rigenerazione territoriale afferenti all’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” risultano rispondenti tanto ai Criteri di valutazione di cui all’art. 5 dell’ Avviso pubblico in oggetto, quanto ai requisiti di cui all’art. 6 comma 3 del medesimo Avviso;
    - alla luce di tali considerazioni, la fase negoziale attivata con l’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” risulta conclusa pertanto con esito positivo e, ai sensi dell’art. 7 (ammissione a finanziamento) dell’Avviso pubblico, i progetti di seguito indicati, afferenti ai territori comunali di Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve e Tiggiano, risultano ammissibili a finanziamento a valere sull’Azione 7.2.1 per un importo complessivo di euro 4.410.000,00, di cui 210.000,00 di cofinanziamento comunale:

    - alla luce di tali verifiche, occorre dare avvio alle procedure di impegno di spesa in favore dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca “ quali soggetti beneficiari e responsabili dell’attuazione degli interventi di propria competenza ed alla conseguente sottoscrizione dei Disciplinari regolanti i rapporti tra la Regione Puglia e i predetti Comuni, ai sensi e per gli effetti dell’art. 6, comma 1 delle Direttive concernenti le procedure di gestione del P.O. FESR 2007-2013 (approvate con D.G.R. n. 165 del 17 febbraio 2009 ed aggiornate con D.G.R. n. 651 del 9 marzo 2010).

    Adempimenti contabili di cui alla L.R. n. 28/2001 e s. m. ed i.:
    Bilancio vincolato - Esercizio finanziario 2011
    U.P.B. 6.3.9 - Capitolo di spesa 1157020
    Residui di stanziamento 2010
    Impegno: euro 4.200.000,00 (Euro quattro milioni e duecentomila) sul capitolo n. 1157020 del bilancio di previsione per l’anno 2011 ex D.G.R. n. 743 del 19.04.2011
    1. ALESSANO euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento)
    2. CORSANO euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento)
    3. GAGLIANO DEL CAPO euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento)
    4. MORCIANO DI LEUCA euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento)
    5. PATU’ euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento
    6. SALVE euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento)
    7. TIGGIANO euro 590.500,00 (cinquecentonovantamila e cinquecento)
    8. UNIONE DEI COMUNI “TERRA DI LEUCA” euro 66.500,00 (sessantaseimila e cinquecento)

    Soggetti Beneficiari:
    1. ALESSANO CF 81002970754
    2. CORSANO CF 00392220752
    3. GAGLIANO DEL CAPO CF 81001150754
    4. MORCIANO DI LEUCA CF 81003870755
    5. PATU’ CF 81003250750
    6. SALVE CF 81001250752
    7. TIGGIANO CF 81002430759
    8. UNIONE DEI COMUNI “TERRA DI LEUCA” CF 90019990754
    Causale: P.O. FESR 2007-2013 - Asse VII - Linea di Intervento 7.2 - Azione 7.2.1 - Avviso pubblico per l’attuazione dell’Azione 7.2.1 “Piani integrati di sviluppo territoriale”. Ammissione a finanziamento e impegno di spesa in favore dell’Unione dei Comuni “Terra di Leuca”
    Esiste disponibilità finanziaria sul capitolo di spesa innanzi indicato.
    La quota di cofinanziamento regionale è garantita dal capitolo di spesa di cui all’Allegato “C” della L.R. n. 4/2008.
    Ai sensi dell’art. 16bis, comma 10, della Legge 28.01.2009, n. 2 non ricorre la condizione per l’acquisizione del documento unico di regolarità contributiva DURC.
    Si attesta la compatibilità della programmazione con i vincoli di finanza pubblica a cui è assoggettata la Regione Puglia, ai snsi dell’art 9, comma 2 della L.R n. 102/2009
    Tutto ciò premesso,
    IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO
    ASSETTO DEL TERRITORIO
    RESPONSABILE DELLA LINEA DI INTERVENTO 7.2

    condividendo le risultanze istruttorie di cui sopra e quindi la necessità di dover procedere all’adozione del presente atto


    DETERMINA

    - di ammettere a finanziamento a valere sull’Azione 7.2.1 del PO FESR 2007-2013 i progetti di rigenerazione territoriale di seguito indicati afferenti all’Unione dei Comuni “Terra di Leuca” (Comuni di Alessano, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve e Tiggiano) di cui alla Determinazione dirigenziale n. 543 del 20.09.2011, come di seguito specificato:
    - di impegnare (in applicazione alla D.G.R. n. 743 del 19.04.2011 e ss.mm.ii e della Determinazione Dirigenziale n. 543 del 20.09.2011) ai fini della realizzazione degli interventi di rigenerazione territoriale afferenti al predetto raggruppamento, l’importo complessivo di euro 4.200.000,00 sul Capitolo 1157020 (Residui di stanziamento 2010), secondo la ripartizione sopra indicata;

    - di trasmettere copia del presente provvedimento al Servizio Ragioneria per gli adempimenti di competenza;

    Il presente provvedimento, redatto in forma integrale ai sensi del D.lgs 196/03 ed in unico esemplare, composto da n. __________ facciate:
    - sarà reso pubblico, ai sensi dell’art. 6 comma quinto della L.R. n.7/97, mediante pubblicazione nell’Albo del Servizio Assetto del Territorio, ove resterà affisso per n. 10 giorni consecutivi (nelle more dell’attivazione dell’ Albo telematico nelle pagine del sito www.regione.puglia.it) e mediante pubblicazione sul B.U.R.P.;

    - sarà trasmesso in copia conforme all’originale alla Segreteria della Giunta Regionale, ai sensi dell’art. 6 comma quinto della L.R. n.7/97. e del Decreto del Presidente della G.R. n. 161 del 22 febbraio 2008, art. 16, comma 3, nochè ai soggetti beneficiari;

    - diviene esecutivo con l’apposizione del visto di regolarità contabile da parte del Servizio Ragioneria, che ne attesta la copertura finanziaria.