politica: che delusione.

  1. nonnapapera
    nonnapapera Well-Known Member
    Registrato:
    13 Giugno 2009
    Messaggi:
    49
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Salve a tutti,
    a distanza di quasi un anno dalle elezioni amministrative nel nostro comune, mi fermo a fare una piccola riflessione su tutto quanto riguarda la politica (annessi e connessi). A distanza di quasi un anno (precisamente 9 mesi) di cose ne sono successe tantissime (inutile che sto a citarvi la questione sorgenti, il piano casa, il faro/antenna Wind... siete già tutti a conoscenza delle cose successe in questo periodo) e mi ritrovo a volermi allontanare con brusca urgenza da questo modo di fare politica. L'amministrazione oltre ad aver riconfermato il loro mandato ha riconfermato anche la falsità delle promesse urlate in campagna elettorale (un caso di specie è l'assenza del nostro paese all'expo di Milano Rho) ma devo, mio malgrado, dire che anche l'amministrazione alternativa di 9 mesi fa ha lasciato me (e non solo) con l'amaro in bocca: Il "messaggio" lanciato in campagna elettorale (non urlato stavolta) aveva come tema predominante la chiarezza, la trasparenza! Ma... ad esclusione di un'unica riunione tenutasi a Novembre 09... Anche loro sono spariti. Si muovono (forse... così dicono) nascosti e nell'ombra senza assolutamente cercare di ascoltare o di coinvolgere tutti quei cittadini (e non sono pochi se ben ricordo) che li hanno sostenuti, che hanno vissuto con loro la frenesia e l'entusiasmo in campagna elettorale, la delusione e l'amarezza per come sono andate queste elezioni (e sappiamo tutti a che tipo di "torbido" mi riferisco) e la speranza di arginare i danni della lista n.1.
    Bhè in giro non si vedono più, riunioni non se ne sono più fatte (una cena se non sbaglio è stata organizzata... ma come sempre qui si finisce a tarallucci e vino) notizie non se ne hanno più... Ogni tanto spunta un manifesto come per dire "ci siamo..."... Si ci siete... ma ci siamo anche noi... e voi come tutti siete stati bravi in campagna elettorale a Promettere... ma poi??? bah... come detto prima, prendo bruscamente le distanze da questo modo di fare politica, perchè quello che sogno io è un paese diverso, vivo, con manifestazioni e collaborazione, con l'impegno di farlo crescere sempre di più e farlo conoscere e riconoscere. Cosa che con questo tipo di politica, NON SARA' MAI FATTIBILE!
    Buona festa delle donne.
     
  2. adele orlando
    adele orlando New Member
    Registrato:
    8 Marzo 2010
    Messaggi:
    3
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Cara Nonna Papera, il nickname da te utilizzato è molto simpatico e divertente, ma il tuo intervento induce ad una riflessione seria su quello che tu “denunci” e che necessita di una risposta serena da parte nostra che abbiamo il dovere di ascoltare prima di tutto le vostre istanze.
    Non nascondo che la tua delusione nei nostri confronti e la disaffezione verso il nostro operato se per un verso fa male, dall’altro mi spinge a valutare ciò che abbiamo fatto nel corso di questi nove mesi e soprattutto come lo abbiamo fatto. Riguardo alle cose fatte, non penso sia questa la sede opportuna per fare l’elenco delle iniziative intraprese, molte delle quali in realtà non vengono alla luce perché non possiamo pubblicarle o perché atti facenti parte di procedimenti non conclusi e come tali ancora non accessibili o perché soggiacenti al dovere che abbiamo, in quanto consiglieri, di non pubblicarli, almeno non ancora. Non si tratta di muoversi nell’ombra, come tu un pizzico di ironia scrivi, ma si tratta di muoversi entro una carreggiata che ha paletti ben precisi. Ciò che mi sento di dire però - che per quanto ci è consentito dalla legge - siamo attenti nel seguire l’intero operato dell’attuale Amministrazione, cercando ( senza essere “contro” a tutti i costi) di essere propositivi e collaborativi, prescindendo poi dal fatto se veniamo presi in considerazione o meno, se riceviamo risposta o meno! Ma questo ahimè è l’amaro destino che spetta all’opposizione che per vedere concretizzato un risultato deve lavorare il quadruplo! Tuttavia se per l’impegno profuso in questo piccolo scorcio di mandato credo di non doverci rimproverare nulla (o quasi!), ritengo tu abbia perfettamente ragione su quella che è una nostra lacuna: gli incontri periodici con la cittadinanza per spiegare cosa stiamo facendo e cosa sarebbe il caso di fare! Né - mi rendo conto - sono sufficienti i manifesti, che spesso striminziti non sintetizzano il nostro lavoro. Certo a volte vorrebbero fungere da sprone per ulteriori approfondimenti, ma purtroppo a volte rischiano di alimentare quella polemica spicciola che proprio non serve a nessuno.
    Di questa nostra lacuna siamo ben coscienti e ne abbiamo parlato tra noi con l’impegno a riattivare forme di incontri che garantiscano ampia partecipazione. Lo faremo sicuramente al termine di questa imminente campagna elettorale, per evitare forme di strumentalizzazioni! Ma se questo è il nostro impegno, è il nostro dovere di coinvolgere tutti i cittadini, di ascoltare le loro istanze, ciò che vi chiediamo è di partecipare a questo percorso, facendoci sì le critiche necessarie ma, se possibile concedendoci, la possibilità di riparare a qualche errore che in questa prima fase di avvio si è verificato.Non certo per venir meno a quei principi di trasparenza e di informazione che per noi sono sacri, ma forse per qualche problema organizzativo che solo ora stiamo appianando!