Premio letterario G.Comi, in memoria del poeta del Salento

  1. AnnaMaria
    AnnaMaria Utente
    Registrato:
    10 Febbraio 2003
    Messaggi:
    484
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    [FONT=&quot]Il premio Girolamo Comi
    [/FONT]

    [FONT=&quot]scadenza bando 16.05.2008
    [/FONT]



    [FONT=&quot]Il Premio letterario G.Comi che il Centro Culturale Ricreativo Sportivo Lucugnanese ripropone, è giunto oramai alla VI edizione. Scopo dell’iniziativa è quello di avvicinare i giovani del Salento e di tutta Italia, i poeti e gli scrittori, gli intellettuali ad una più profonda conoscenza dell’opera letteraria attraverso i versi del nostro conterraneo G. COMI. [/FONT] [FONT=&quot]Il premio letterario è un modo per rendere omaggio a questo personaggio che ha tanto amato la nostra terra e ne è divenuto il simbolo. [/FONT] [FONT=&quot]Un modo per mantenere sempre vivo e costante l’interesse intorno al poeta come quando ancora era in vita e la sua casa, CASA COMI, era un punto di riferimento culturale per tanti personaggi illustri del Salento.[/FONT]


    [FONT=&quot]Questo il testo del Bando di concorso [/FONT]
    [FONT=&quot]Il Centro Culturale Ricreativo Sportivo Lucugnanese, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Tricase, nell’intento di promuovere tra le nuove generazioni una più profonda conoscenza del poeta Girolamo Comi,
    BANDISCE
    [/FONT] [FONT=&quot]Art. 1)
    N. 1 borsa di studio di €. 1.000,00 riservata agli studenti universitari e agli studenti delle scuole e istituti d’istruzione secondaria.
    [/FONT] [FONT=&quot]Art. 2)
    La suddetta borsa di studio sarà assegnata al miglior commento individuale o di gruppo su una delle poesie allegate al bando. Dette poesie sono state scelte dal libro Opera poetica “Poesia 1918-1928”
    Art. 3)
    Al concorso è ammessa qualsiasi forma espressiva (letteraria, grafica).
    [/FONT] [FONT=&quot]Art. 4
    Gli elaborati, dovranno essere recapitati, a mezzo posta (fa fede il timbro postale) al seguente indirizzo
    [/FONT]
    [FONT=&quot]CENTRO CULTURALE
    RICREATIVO SPORTIVO LUCUGNANESE
    Via Curtatone 73030 LUCUGNANO DI TRICASE
    [/FONT]


    [FONT=&quot]entro il 16.05.2008[/FONT]
    [FONT=&quot]
    Art. 5
    La Commissione, con suo giudizio insindacabile, proclamerà il vincitore, al quale verrà assegnata la borsa di studio nel corso di una giornata commemorativa (la data verrà comunicata successivamente)
    [/FONT] [FONT=&quot]Art. 6)
    La Commissione giudicatrice è così composta:
    [/FONT] [FONT=&quot]Presidente: Prof Donato VALLI
    Segretario: Sig. Luciano SCHIRINZI
    Componente: Prof.ssa Giuliana COPPOLA
    “ Prof. Luigi SCORRANO
    “ Prof. Luigi ZA
    [/FONT] [FONT=&quot]Il Presidente del C.C.R.S.L.
    Geom. Rocco PICECI
    [/FONT] [FONT=&quot]LE POESIE OGGETTO DEL CONCORSO
    [/FONT] [FONT=&quot]POESIA 1 [/FONT] [FONT=&quot]Ogni radice conferma
    la sua persuasione serena
    nel rivolersi schema
    di flore di terra materna.
    [/FONT] [FONT=&quot]Ed ha, del suolo diverso
    filtrato la opaca veemenza
    per sprofondare più densa
    nei calici dell’universo.
    [/FONT] [FONT=&quot]POESIA 2[/FONT]
    [FONT=&quot]SIGNORE, IL TUO RESPIRO…[/FONT]
    [FONT=&quot]Signore, il tuo respiro
    circola e vibra ininterrottamente
    nella tenebra della nostra mente
    e nell’azzurrità dello zaffiro:
    [/FONT] [FONT=&quot]circola e canta la tua fiamma enorme
    nell’epopea del sangue e delle zolle
    e dentro il cuore uno e multiforme
    d’ogni ghirlanda d’albe e di corolle.
    [/FONT] [FONT=&quot]Signore, il Tuo respiro
    sommerge la mia carne e ne devasta
    l’animale vitalità, ma lo zaffiro
    dei tuoi cieli l’assolve e riconsacra casta.
    [/FONT] [FONT=&quot]POESIA 3[/FONT] [FONT=&quot]Ecco Il mio Tronco: steli, frutti e carne
    ed echi sordi di succhi e di cieli:
    antichità di giovani risvegli
    nel peso universale del mio sangue:
    [/FONT] [FONT=&quot]ecco il mio Tronco che, grezzo, detiene
    attributi d’essenze e di vigore,
    sia che s’addorma o canti di fulgore
    per tutti i rami ed in tutte le vene.
    [/FONT] [FONT=&quot]POESIA 4[/FONT]
    [FONT=&quot]L’ERBA[/FONT]
    [FONT=&quot]Nel sonno pieno della zolla sazia
    la densità della semenza prima
    si stempera e si svela nella grazia
    dell’erba che rinasce ogni mattina.
    [/FONT] [FONT=&quot]Il tuo vigore è così antico e caldo,
    terra, su cui s’indugia il nostro passo,
    che col ritorno dell’erba ogni sasso
    s’illumina di tenero smeraldo.
    [/FONT] [FONT=&quot]L’erba respira come una creatura
    fatta perché il mio respiro salga
    fino alle vette supreme dell’alba
    e ne catturi l’eterea scoltura.
    [/FONT] [FONT=&quot]POESIA 5[/FONT]
    [FONT=&quot]CANTO DELLA PATRIA[/FONT]
    [FONT=&quot]Il paesaggio prediletto
    è come un tempio, una preghiera
    che riassume nel tuo petto
    il celeste respiro della sfera.
    [/FONT] [FONT=&quot]E nell’esigua terra dove devi
    consumarti e rinascere, riemerge
    la segreta unità dei densi evi
    dello spirito – oggi come ieri – vergine.
    [/FONT] [FONT=&quot]La tua memoria sa come nel terso
    ritmo d’una giornata o d’un giardino
    s’attui l’eterno e vibri l’universo
    del tuo insopprimibile destino.
    [/FONT] [FONT=&quot]Nel tuo paesaggio prediletto
    è modulata la realtà di fiamma
    della preghiera che ti colma il petto
    e che t’esorta a costruirti l’Anima.
    [/FONT]
     

    Files Allegati:

    • COMI.jpg
      COMI.jpg
      Dimensione del file:
      9 KB
      Visite:
      445

Condividi questa Pagina