Provincia di Lecce ed associazioni ambientalistich

  1. carlo madaro
    carlo madaro Utente
    Registrato:
    23 Ottobre 2005
    Messaggi:
    23
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Parte oggi dalla Baia dei Turchi l'iniziativa dello “ Sportello dei Diritti “ la cui delega è stata assegnata all’Assessore al Mediterraneo Carlo Madaro "Tuteliamo le nostre coste”. Con l’occasione si proporrà di costituire l’Associazione dei comuni salentini che si affacciano sul mare e di cui faranno parte anche le associazioni ambientalistiche, col patrocinio della Provincia di Lecce.
    Il progetto si pone come tentativo di unire le atomistiche realtà comunali salentine, da tempo immemorabile caratterizzate da un costante isolamento l’una dall’altra, che ha impedito di fatto una tutela del territorio ed in particolare delle coste. La Provincia, nell’idea che si presenta, si deve porre come referente istituzionale dei Comuni e delle associazioni.
    Lo spunto per superare la frammentazione è dato da ciò che più ci unisce dal punto di i vista ambientale: il nostro mare, le nostre coste e la macchia mediterranea. Questa ritrovata unione ci darà la la possibilità di monitorare il territorio, anche attraverso la diretta collaborazione con le associazioni per promuovere la tutela e la valorizzazione delle zone costiere e marine salentine. Da oggi ci saranno iniziative per monitorare l'ingente patrimonio costiero e marino della penisola salentina . Con la “Tutela delle coste” sarà attivato un vero e proprio osservatorio sulle illegalità a danno del patrimonio salentino che ci consentirà di riorganizzare il sistema ambiente e di restituire all'educazione e alla formazione un ruolo centrale nella costruzione della coscienza ambientale sia individuale che collettiva.
    Tra le iniziative protagoniste dei prossimi giorni dedicati alla tutela della coste: confronti con i cittadini di costa in costa. "Da San Cataldo a Porto Cesareo per raccogliere denunce di abusi e infrazioni, da segnalare attraverso e mail o altro mezzo di comunicazione che i cittadini potranno spedire per posta o consegnare allo “Sportello dei Diritti”, che ci consentiranno di arginare l'inquinamento, anche acustico, di avviare una migliore attività di pulizia urbana e delle spiagge, di incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti, di bonificare i siti inquinati, di tutelare il patrimonio marino, paesaggistico e ambientale anche attraverso il rilancio dei parchi naturali".
    Tra le tante iniziative una campagna per denunciare misfatti che si consumano lungo le coste salentine e la creazione di un osservatorio permanente sulla legalità nell'ambiente marino e costiero.
    Lecce, 6 maggio 2006
    L’Assessore al “Mediterraneo”
    con delega allo “Sportello dei Diritti”
    Carlo Madaro
    __________________________________________________________________________________________________www.provincia.le.it SPORTELLO DEI DIRITTI SERVIZI IMMIGRAZIONE SALENTO
    viale Marche n° 17 73100 LECCE tel.e fax 0832/342703 - e mail: c.madaro@libero.it
     

Condividi questa Pagina