PSR - misura 216 azione 2 “Fasce tampone e zone umide”: Bando per aiuti

  1. Wtrotta
    Wtrotta Utente
    Registrato:
    28 Ottobre 2007
    Messaggi:
    1.846
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    PSR - misura 216 azione 2 “Fasce tampone e zone umide”: Bando per aiuti


    L’azione è finalizzata alla conservazione della biodiversità, alla tutela del territorio e alla tutela e diffusione di sistemi agro-forestali ad alto valore naturale.
    Gli interventi di creazione di “fasce tampone” e “aree umide” ricadono nella categoria degli “investimenti non produttivi” da realizzarsi nelle aziende agricole che attueranno sistemi di gestione ecocompatibile valorizzando, in termini di pubblica utilità, le zone Natura 2000 in cui sono ubicate.
    Possono beneficiare degli aiuti gli imprenditori, singoli ed associati, iscritti nel Registro delle Imprese Agricole della C.C.I.A.A. che, in base ad un legittimo titolo di possesso, conducono aziende agricole. Tali requisiti devono essere posseduti alla data di rilascio della domanda di aiuto sul portale SIAN.
    L’aiuto, previsto nella sola forma di contributo in conto capitale, è pari al 100% del costo totale sostenuto per la realizzazione degli interventi in progetto, secondo i massimali delle singole voci di spesa previste dal “Listino Prezzi della Regione Puglia – anno 2010”, approvato con deliberazione di Giunta regionale n. 596/2010, e dal “Prezziario dei Lavori ed Opere Forestali ed Arboricoltura da Legno”, approvato con atto dirigenziale n.33/2011, pubblicato nel BURP n.55/2011.
    Le domande devono essere compilate, stampate e rilasciate, in forma telematica, sul portale gestito dall’AGEA sian.it , entro le ore 24 del 14 ottobre 2011 per il tramite dei Centri di Assistenza Agricola (CAA), dei tecnici abilitati dalla Regione Puglia o dello stesso beneficiario, secondo le modalità descritte nell’apposito manuale.
    Per la compilazione telematica delle richieste, i tecnici già abilitati dovranno presentare richiesta di autorizzazione all’accesso utilizzando il modello allegato al bando.
    Gli interessati devono, preventivamente, costituire o aggiornare il fascicolo aziendale sul portale SIAN per il tramite di soggetti abilitati e riconosciuti dall’AGEA.
    I beneficiari inseriti nell’elenco delle domande di aiuto rilasciate sul portale SIAN e ammessi alla fase di istruttoria tecnico amministrativa, dovranno inviare la domanda cartacea completa degli allegati richiesti, entro quindici giorni dalla pubblicazione dell’elenco delle domande presentate nel Bollettino Ufficiale della Regione.
    Domanda e allegati dovranno essere inviati, secondo le modalità indicate nel bando, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite corriere autorizzato all’Ufficio Provinciale dell’Agricoltura (UPA) competente per il territorio in cui ricade la maggior parte della superficie aziendale oggetto di investimento.
    Tutti i dettagli sui termini, i criteri di valutazione e le modalità per la presentazione delle domande sono contenuti nel Bando.
    Per eventuali chiarimenti e specificazioni è istituito presso l'Area Politiche per lo Sviluppo Rurale un apposito sportello informativo il cui referente è il responsabile della Misura 216/2 p.a. Arcangelo Mariani, tel. 080/5405103 , e-mail a.mariani@regione.puglia.it
    .


    Non è possibile allegare il bando per dimensioni su disco... in tutti i modi è disponibile sul sito ufficiale della Regione Puglia