Salve al Terzo posto provinciale minivolley Femminile 2 Morcianesi nella squadra

  1. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    2.379
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    classificati al 3° posto provinciale nel torneo finale di Minivolley organizzato dalla Federazione Italiana Pallavolo.
    La squadra è composta da due ragazze di Salve e da due di Morciano (Sofia Renna e Roberta Pinzo).

    Salve al 3° posto provinciale nel 1° Livello Femminile Per la prima volta entra nel palmares di una competizione provinciale di Pallavolo Si è svolto domenica 8 giugno a Presicce il raduno provinciale di Minivolley organizzato dalla Federazione Italiana Pallavolo al quale hanno preso parte anche sei squadre del settore giovanile salvese. E' stato un bel pomeriggio di festa in cui circa 800 bambini e bambine, provenienti da tutta la provincia, hanno giocato insieme divertendosi.
    I piccoli atleti allenati da Vanessa De Sangro hanno tutti ben figurato, caratterizzandosi anche per correttezza e simpatia. Ben tre squadre infatti hanno persino superato il primo difficile girone eliminatorio ottenendo buoni piazzamenti. Tra queste particolare menzione merita la "Salve C" composta da bambine del 1^ livello (1998 e 1999) che al termine di una lunga ed entusiasmante serie di gare, terminate alle 22:00, si è classificata al 3° posto assoluto del torneo provinciale.
    La squadra, composta da Sofia Renna, Rebecca Turco, Alessandra Guarino e Roberta Pinzo, si è distinta anche per il Fair-Play stringendo un simpatico "gemellaggio" con le ragazze della "Manu Galatina" nonostante le stesse siano state le uniche a batterle interrompendo il loro brillante percorso verso la finalissima che, per la cronaca, è stata vinta proprio dalla brave e simpatiche ragazze di Galatina.
    Lo stesso clima di stima ed amicizia si è avvertito anche a bordo campo tra i genitori delle squadre che hanno applaudito e si sono congratulati con tutte le contendenti. Una bellissima soddisfazione quindi per tutto il gruppo, per le ragazze, per le famiglie e per l'allenatrice. Oltretutto il fatto che ad arrivare sino in fondo siano state proprio le più piccole, quelle "del 1° anno", rende ancora più felici perchè getta un seme di speranza affinchè questo giovane movimento possa crescere e diffondere nelle nostre comunità un sano concetto di sport, di etica e di amicizia.
     

    Files Allegati:

Condividi questa Pagina