Si alla eco-spesa

  1. MAURO77
    MAURO77 Member
    Registrato:
    10 Febbraio 2009
    Messaggi:
    9
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Comprare un po’ per volta, senza inutili sprechi cioè comprare sfuso. Può sembrare un retaggio di un passato ormai dimenticato,un modo di fare la spesa che ai più giovani potrebbe sembrare strano, inusuale. Ma basterebbe fare un salto a casa dei nonni per farsi spiegare meglio di cosa si parla. Pasta, detersivi, caffè, spezie, latte, sale e zucchero venduti alla spina cioè secondo le proprie necessità, secondo i propri bisogni e a seconda delle proprie disponibilità economiche.
    Acquistare un prodotto che non ha imballaggio, servendosi di contenitori usati e portati direttamente da casa come il vecchio vuoto a rendere attraverso una specie di organo a canne trasparenti che eroga la merce in base ai secondi in cui si tiene premuta una levetta. Può sembrare un gioco? Di certo non sono un gioco i 12 milioni di tonnellate di spazzatura derivanti da imballaggi creati ogni anno in Italia. Se non bastasse questa considerazione, sui prodotti senza confezione si può ricavare un risparmio che parte da una base del 25% a salire.
    In un periodo di grossa crisi economica e di guerre all’immondizia e agli sprechi, questo vecchio-nuovo metodo del comprare sfuso sembra la via migliore per cercare di fare qualcosa di concreto. Sarebbe una bella iniziativa se tutti insieme creassimo una piccola mappa dei luoghi nel salento dove si possono trovare questi tipi di distributori.
     
    Ultima modifica: 11 Febbraio 2009

Condividi questa Pagina