SVIZZERA: un Paese che amo !

  1. GinoSimone
    GinoSimone Well-Known Member
    Registrato:
    9 Aprile 2011
    Messaggi:
    60
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    SVIZZERA: un Paese che amo !

    Da quando, nel lontano Agosto del 1967 da studente appena quindicenne, con i miei fratelli mi recavo per la prima volta in Svizzera, non ho più smesso di amarla.
    Un'amore a prima vista che mai mi ha lasciato e che mai sbiadirà, per il resto della mia vita.
    Una parte dei ricordi più belli, della mia pubertà, sono custoditi in quella terra fantastica e per certi versi, unica al mondo.

    Oggi, dopo avere appreso dell'esito referendario, che ha fissato le “quote d'ingresso” per gli stranieri nel Paese, mi sento amareggiato e deluso.
    Frastornato, nell'apprendere che il voto a più larga maggioranza, si è avuto nel Canton Ticino.
    Quelle “quote” valgono anche per i paesi UE, di cui la Svizzera, pur non facendone parte organica, ha sottoscritto dei patti di libera circolazione di uomini e merci e non solo.

    La domanda è: gli svizzeri si rendono conto del probabile, mega-boomerang, che con questo voto si sono tirati addosso?
    Il Governo Confederale, cosa farà, come agirà, per mantenere fede a quei trattati?

    Finora hanno sempre goduto di tutti i diritti dei paesi dell’Unione Europea, senza accollarsi i doveri. Ora, se il popolo svizzero ritiene giusto applicare le “quote d'ingresso”, è altrettanto giusto che la UE riveda pure questi accordi bilaterali sottoscritti dalla Svizzera. Poi vediamo un po’ che succede.

    Ricordo, a coloro che non lo sapessero, che gli svizzeri, insieme a italiani e irlandesi ,sono stati emigranti anche loro.
    Benché la Svizzera sia oggi un paese ricco, la vita non è stata sempre facile neanche per loro e, fino alla II Guerra mondiale, c’erano più emigranti che immigranti. La maggior parte di coloro che partivano fuggiva la povertà, alcuni di loro avevano mestieri apprezzati sul mercato; alcuni partivano temporaneamente, altri in cerca di una nuova vita per se e per la propria famiglia.
    La storia dei popoli è fatta di corsi e ricorsi e domani, quella povertà che si pensa aver allontanato per sempre dal proprio benessere, potrà tornare e “mordere”, anche, i loro figli.

    Morciano di Leuca: 10/02/2014 gino simone
     
  2. Nicola Simone
    Nicola Simone Utente
    Registrato:
    25 Marzo 2007
    Messaggi:
    279
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Voto Svizzero

    Nicola Simone
    Rai1 la Vita in Diretta con Franco Di Mare, Imprenditore Italo-Svizzero, ha dichiarato che nella sua impresa il 65% e frontaliero, il frontaliero Italiano lo paga il 40% di meno dell'Italiano ho Svizzero residente , lui dice che ha votato Si per l'iniziativa, io penso che é buciardo. Questo e il problema dell'esito del Si in Svizzera. Voglio pure aggiungere gli imprenditori non sono tutti sinceri e trasparenti come vogliono far credere, e quanto affermo non lo sognato mi sono capitate in prima persona purtroppo... Nicola Simone.