vuoi smettere di fumare ?.....

  1. giovanni
    giovanni Utente
    Registrato:
    15 Gennaio 2003
    Messaggi:
    76
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Salve a tutti vorrei porre a tutti quanti i fumatori,un punto di riflessione e chissà anche un aiuto.

    Esiste in commercio un altro medicinale che funziona soddisfacendo quella parte del cervello che richiede la nicotina (dipendenza) senza emettere effettivamente nicotina nel corpo. Vengono bloccati i recettori del cervello che creano dipendenza.

    Si tratta di un nuovo farmaco che ha come principio attivo il Varenicline e si differenzia dallo Zyban in quanto quest'ultimo è nato come antidepressivo che si è rivelato in seguito anche molto utile a diminuire o far passare la voglia di fumare.

    Non ci sono garanzie che può funzionare per tutti, ma le statistiche dimostrano che il successo è abbastanza notevole.

    Comunque consultatevi con il Vostro medico ed armatevi di tanta buona volontà.

    Altre Informazioni:

    il fumo su Wikipedia (Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Fumo)

    Il fumo è una dispersione colloidale di particelle solide in un gas, in genere causata dalla combustione.

    Molto spesso il fumo è formato da particelle di carbonio o composti organici non bruciati completamente. Quando si accumula sulle pareti dei comignoli o delle ciminiere è chiamato fuliggine o nerofumo.

    Il litantrace comunemente usato nelle acciaierie, nelle navi e nelle ferrovie, a volte non arde completamente. Ne risulta che grandi nuvole di fumo escono dalle ciminiere, danneggiando seriamente le zone circostanti. La luce del sole viene oscurata e l'aria contaminata diviene dannosa alla respirazione.

    Molte nazioni hanno emanato particolari leggi contro i pericoli del fumo. Si impone l'installazione di filtri per il fumo, una migliore combustione e si raccomanda l'uso di antracite.

    Nelle nostre maggiori città sono stati installati appositi analizzatori automatici che registrano, su un quadrante o su un diagramma, la quantità di fumo esistente nell'atmosfera, rilevando in tale modo il grado di contaminazione di una determinata zona.

    Per la depurazione dei fumi industriali, fatta quando i fumi hanno valore commerciale o sono dannosi, si ricorre, oltre ai normali filtri, a varie alternative:

    * le camere a polvere, che sono condotti nei quali il fumo perdendo velocità è costretto a depositare la polvere
    * i cicloni, condotti nei quali il fumo gira vorticosamente e, per mezzo della forza centrifuga, le particelle più pesanti aderiscono alle pareti dello stesso condotto
    * i depuratori a pioggia, in cui il fumo attraversa un velo d'acqua polverizzata che raccoglie la polvere
    * i filtri elettrostatici, in cui la polvere del fumo viene attratta da pareti metalliche elettrizzate



    La Sigaretta su Wikipedia (fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Sigaretta)

    La sigaretta è un oggetto di consumo tra i più diffusi nell'ambito della civiltà occidentale, ed il fumo di sigaretta è il metodo più comune di assunzione della nicotina.

    La sigaretta è generalmente composta di foglie di tabacco affumicato e finemente tritato e di tabacco ricostituito, spesso mischiato con altri additivi[1], arrotolate o pressate in un cilindro di carta arrotolata (generalmente di poco meno di 120 mm di lunghezza e 10 mm di diametro). Uno dei lati della sigarette viene acceso e brucia lentamente senza fiamma permettendo di inalare il suo fumo dall'altro lato (su cui generalmente viene posto un filtro) che il fumatore porta alla bocca. Talvolta le sigarette vengono fumate attraverso un bocchino. Il termine sigaretta viene comunemente usato per riferirsi a sigarette composte di tabacco, ma si può applicare anche a dispositivi simili che contengano altri tipi di erbe come ad esempio la cannabis.

    La sigaretta si differenzia dal sigaro per le sue dimensioni inferiori, per il diverso trattamento a cui sono sottoposte le foglie di tabacco che la compongono e per la carta di colore bianco che la avvolge. L'involucro dei sigari invece viene generalmente creato arrotalando foglie di tabacco intere.

    La nicotina, composto principale della sigaretta, provoca una forte dipendenza nel soggetto che la consuma, stimolando il "sistema di ricompensa" del cervello.

    Il fumo di sigaretta è considerato causa di possibili danni alla salute e fattore favorente l'insorgere di patologie a carico del apparato respiratorio, dell'apparato cardio-vascolare, nonché lo sviluppo di tumori. Studi hanno dimostrato come l'assunzione di fumo attraverso la sigaretta sia più pericolosa per l'organismo rispetto alla pipa o al sigaro in quanto nell'atto del consumo la quantità inalata sia superiore. La consumazione del fumo provocato dalle sigarette in maniera attiva o passiva provoca secondo alcune stime più di 440.000 morti ogni anno negli Stati Uniti.

    P.S. questo post è stato modificato perchè copiato da un' altro sito non autorizzato (Amministratore)
     
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Ottobre 2008
  2. Pantaleo
    Pantaleo TorreVado.info Staff
    Registrato:
    28 Luglio 2003
    Messaggi:
    2.379
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Bravo Giovanni,

    una salutare esperienza per te e per gli altri.

    P.S. non dimentichiamaoci di consultare sempre prima un medico.

    Ciao
     

Condividi questa Pagina