Galatina | TorreVado.info

Galatina è il terzo centro più popoloso della provincia di Lecce con i suoi 28.000 residenti, un grosso centro agricolo che dista circa 20 chilometri dal capoluogo del Salento, Lecce.

Un ricco patrimonio artistico si esprime soprattutto nelle numerose chiese che si trovano nel centro cittadino. Questa cittadina è particolarmente conosciuta dai devoti e dai pellegrini che da tempo immemore vi si recano, anche perchè, vuole la leggenda, questo fu il luogo dove si fermò San Paolo nel suo viaggio attraverso l’Italia. E proprio la piccola chiesetta dedicata a San Paolo è il centro di uno dei più antichi culti religiosi del Salento, esistente già prima dell’avvento del cristianesimo: qui si radunano i cosiddetti “tarantolati” ovvero coloro che sono stati punti dal morso della tarantola, un ragno velenoso molto comune nelle campagne salentine.

 

galatina

Che il morso del ragno sia davvero il responsabile della forma di depressione isterica che manifestano i tarantolati è stato dimostrato non essere vero, tuttavia, davanti alla chiesa, ogni anno il 29 giugno si radunano in migliaia per guarire dagli influssi negativi del veleno tra le indiavolate e frenetiche musiche della pizzica.

Tra le altre attrazioni artistiche di Galatina la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, uno dei pochi esempi di architettura gotica presenti in Salento, il cui interno è completamente coperto di affreschi quattrocenteschi, e la Chiesa di San Pietro e Paolo, un edificio barocco dalla facciata bella ed elegante, anch’essa ricca all’interno di affreschi, tele preziose e di sontuosi altari barocchi.

Tra gli edifici civili il cinquecentesco Palazzo Tafuri- Mongiò.

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


E tu, cosa ne pensi?