Ma l'AVIS esiste ancora? | TorreVado.info

Articolo: Ma l’AVIS esiste ancora?

Dal supplemento di “Notizie morcianesidel 26 Ottobre 1986 – Pagina 2

L’Avis regionale, per la prima volta dopo tanti anni ha stampato un numero unico, riservando uno spazio per le singole sezioni comunali, suddivise in province. Come è noto, la sezione del nostro comune è stata la prima nella provincia di Lecce, tanto da aver diritto a un consigliere nel Consiglio Direttivo Regionale.
Ebbene, su quel numero unico vengono riportate tutte le Avis della provincia di Lecce, con l’illustrazione delle attività da loro svolte, Morciano manca. Ho chiesto ai redattori di quel numero unico, il motivo di tale esclusione e mi sono sentito rispondere che lo spazio è stato offerto, ma a patto che la sezione avesse inviato per tempo una illustrazione delle proprie attività.

Notizie Morcianesi 2-26-ottobre-1986
Notizie Morcianesi 2-26-ottobre-1986

Tutto questo ha fatto una gran rabbia a chi come me ha a cuore i destini di una così importante associazione. E la rabbia è ancor più forte se si pensa per un momento che l’attività svolta dalla fondazione fino ad oggi, il numero delle donazioni, non hanno nulla da invidiare ad altre sezioni comunali.
Ma a dire il vero questa assenza su un giornale a tiratura regionale non è la sola cosa che mi indispone. Soffro per una bella sede costosa posizionata strategicamente per una frequenza massiccia di giovani e meno giovani ma che rimane tutti i giorni malinconicamente chiusa. Soffro perché dopo aver inciso profondamente in una realtà che all’inizio sembrava difficile, l’Avis era diventata per Morciano una palestra di idee, di ritrovamento culturale e sociale, oltre che un’associazione nella quale si donava il sangue. Con l’altruismo del sangue e della donazione era diventata l’occasione di unione: le altre associazioni sportive, e cosiddette ricreative sono solo occasione di divisioni.

Non voglio innescare elementi di disgregazione, ma solo stimolare una dirigenza addormentata e sonnacchiosa.
Presidente, suvvia, una buona cura di dinamismo!
F. Sanapo

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


E tu, cosa ne pensi?