Il Premio Dose 2014 | TorreVado.info

La VII edizione del Premio Gilberto Dose, ha ancora una volta ricordato il cittadino tuscolano che ha sacrificato la propria vita per salvare due bambine dalla violenza del mare.

Foto Torre Vado
Foto Torre Vado

Ogni anno a Frascati si ricorda l’uomo che nel 2007 ha sacrificato la propria vita nel nobile gesto di salvare due giovanissime, che rischiavano di affogare a Torre Vado, nel mare del Salento, nei pressi di Morciano di Leuca.

Rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, del mondo scolastico, del volontariato, dell’associazionismo, familiari e tanti amici di Gilberto Dose, hanno ricordato quel pomeriggio di giugno del 2007, quando l’uomo stava passeggiando in riva al mare insieme ad un amico, su una spiaggia in cui si trovava di passaggio, dopo averla scelta per un caso fortuito: decisioni, dettagli, semplici coincidenze, lo avevano portato fin là; richiamato dalle voci impaurite di due bambine, si tuffò, le afferrò e le ricondusse su una battigia, ove poi morì. Il gesto di straordinario altruismo fu quello di un uomo con seri problemi cardiaci e che, nonostante questo, mise davanti alla propria vita quella di due giovani bambine, salvandole.

Anche per il 2014 il Premio è stato riservato alle alunne e agli alunni delle V classi della scuola primaria, che si sono particolarmente distinti nel corso del quinquennio di studi per profitto scolastico e per altruismo e sensibilità nei confronti dei propri compagni. Gli alunni che nel 2014 hanno vinto il premio sono stati Tommaso D’Ammassa della classe V A della scuola “Tudisco” di Cisternole dell’istituto comprensivo Frascati, e Dennis Alaimo della classe V A dell’istituto comprensivo di Frascati di villa Sciarra. Oltre ad una targa ricordo ai due studenti è stato consegnato un personal computer offerto dall’Unicredit di Frascati, quale riconoscimento al loro altruismo e per aiutarli negli studi futuri.

Dose non era un eroe e certe idealizzazioni lo avrebbero fatto anche sorridere, era schivo, riservato, aperto agli altri, ma discreto; il suo gesto è nato semplicemente dal profondo rispetto della vita, dalla consapevolezza della sua importanza.
La Città di Frascati non dimentica Gilberto Dose; e i giovani studenti che si sono distinti per il profitto scolastico, il comportamento e la disponibilità nei confronti dei compagni di scuola, sarebbero stati apprezzati anche da lui; ecco il motivo di questa iniziativa rivolta ai giovani, il futuro della comunità.

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


E tu, cosa ne pensi?