Piscina Naturale Grotta della Poesia Roca

La Puglia e il Salento, negli ultimi anni, sono tra le prime mete europee per chi ama il mare, la natura, l’arte, il buon cibo e il buon vino.

La particolare condizione di “penisola” rende la nostra terra semplice da girare in lungo e in largo dai più curiosi, attirando un turismo spesso legato alla natura, allo sport, agli amanti dell’autenticità.

E se le spiagge più affollate non fanno per noi, possiamo avventurarci alla scoperta di calette, grotte e insenature ancora incontaminate o quasi.

Anche se negli ultimi anni sono diventate famose, molte di queste piscine naturali sono raggiungibili solo se siamo accompagnati da qualche salentino doc. Oppure se ci facciamo aiutare da suggerimenti e dritte scovate online, come queste che vogliamo darvi.

Iniziamo col dire che la maggior parte di queste bellezze si trovano sul lato adriatico del Salento. Quella parte di litorale, infatti, è caratterizzata da scogliere più alte e rocce carsiche che nei secoli sono state modellate dal vento e e dal mare salentino.

Partendo dal Santuario di Santa Maria di Leuca e risalendo verso Otranto, la prima tappa va fatta a Marina Serra. A pochi chilometri da Tricase, questa piscina sembra essere racchiusa tra le mura di un antico castello, grazie alla forma perfettamente levigata della scogliera. Il fenomeno è legato all’origine di questa insenatura, che deriva da un’antica cava.

Marina Serra Piscina Naturale
Marina Serra Piscina Naturale

 

Oltre al mare particolarmente cristallino, ciò che caratterizza la piscina naturale di Marina Serra è il percorso necessario per arrivarci, fatto di scalini e archi di pietra. Davvero suggestivo. Il fondale è basso e facile anche per i più piccoli che possono trascorrere il tempo in acqua in tutta tranquillità.

Continuando il nostro viaggio verso nord, a pochi chilometri da Marina Serra, possiamo fermarci nella Marina di Andrano, alla scoperta dell’incredibile Grotta Verde. Un posto davvero selvaggio e incontaminato, che però non scoraggia chi vuole scoprire un Salento ancora inedito e riservato. Si accede alla grotta direttamente dal mare, e ci si ritrova in una piscina unica nel suo genere: il sole filtra dalle rocce attraverso una fessura sotto il livello del mare, illumina l’acqua verde cobalto e si proietta sugli scogli creando una scenografia davvero incredibile. Non è un caso che la Grotta Verde venga chiamata anche Smeraldo Liquido, è un’esperienza da provare.

Come da provare sono le terme di Santa Cesarea Terme, elegantissima località della costa pugliese e salentina. Ma non tutti sanno che proprio a Santa Cesarea Terme si trovano delle piscine naturali bellissime, piccole ma molto affascinanti. Si sviluppano dentro insenature naturali, all’interno di cave di tufo calcareo. Per accedere bisogna percorrere una scalinata scolpita nella roccia, con un panorama mozzafiato.

Santa Cesarea Terme Piscine Naturali
Santa Cesarea Terme Piscine Naturali

 

Poco più a nord di Otranto, solo se siamo dei buoni nuotatori, potremo andare alla scoperta della Grotta della Monaca, che si chiama così proprio perché – a quanto dicono – ci vivevano delle foche monache. La presenza di questo animale dimostra la purezza dell’acqua della grotta, che è ancora oggi una delle più incontaminate e delle meno frequentate. Forse perché si raggiunge con un po’ di difficoltà, quindi cimentiamoci solo se siamo sportivi e attrezzati.

Il nostro viaggio termina con quelle che sono forse le più famose delle piscine naturali del Salento, ovvero le Grotte della Poesia. Si trovano a Roca Vecchia nella Marina di Melendugno, tra Torre dell’Orso e San Foca.

 

Piscina Naturale Grotta della Poesia Roca
Piscina Naturale Grotta della Poesia Roca

 

Nella stessa località troviamo i resti di un castello a picco sul mare, una torre di avvistamento del ‘500, un santuario dedicato alla Madonna. Roca è un piccolo gioiello che dal Salento si affaccia sul mare adriatico, e che custodisce queste due grotte che distano tra loro di circa 60 metri percorribili a nuoto.

Arriviamo alle Grotte della Poesia attraversando un piccolo percorso a piedi: si spalancano all’improvviso la vista e l’anima. E pensare che queste due piscine erano prima due grotte! Il tempo e l’erosione del vento hanno scoperchiato le volte creando queste piscine che sono tra le più romantiche della Puglia. Complice anche la leggenda da cui prendono il nome: a quanto pare erano luogo di ritrovo per i poeti che venivano qui a conquistare una bellissima principessa che in queste piscine amava fare il bagno in estate.

Che crediamo nelle favole o no queste piscine, come tutte le piscine naturali del Salento, sono il posto ideale per sorprendere, conquistare, rendere speciale ogni momento. E per fare un bagno indimenticabile, ovviamente.

Cosa aspetti? quest’estate regalati una vacanza nel salento scegli una villa o casa con Piscina! avrai tutto il tempo di visitare le meraviglie del territorio

 

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


E tu, cosa ne pensi?