San Giovanni Elemosiniere

San Giovanni Elemosiniere nasce, intorno al 556, nell'isola di Cipro, precisamente nella città di Amatonte, dove San giovanni elemosiniereil padre Epifanio è il governatore. Sin dall'infanzia si manifestano nel piccolo Giovanni i segni della santità e della pratiche di carità verso i poveri e i diseredati. Ubbidendo alle volontà dei suoi genitori, viene avviato agli studi e ben presto anche al matrimonio, sebbene egli fosse riluttante. Dal matrimonio nascono due figli che, però, prematuramente muoiono insieme alla moglie. Libero da ogni legame terreno, Giovanni si dedica a Dio e ai poveri che egli è solito chiamare "i miei padroni e signori".
La santità della sua vita si diffonde in tutto l'Oriente e alla morte del Patriarca di Alessandria d'Egitto, Giovanni, per acclamazione del popolo, sale sulla cattedra vescovile. Trasforma la città in un centro di studi e di virtù cristiane, istituisce ospedali e case di riposo. Ogni giorno distribuisce l'elemosina a circa 7.000 poveri e da qui l'appellativo di "Elemosiniere". Muore intorno al 617, ultrasessantenne. La fama della sua santità si diffonde ben presto in tutto il mondo orientale e ben presto arriva anche in Europa, grazie all'espansione militare ed economica di Venezia, che dal 1500 ospita il venerato corpo nella chiesa di San Giovanni Battista in Bragora.

San giovanni elemosiniere

San giovanni elemosiniere></p>
   <p><img class=Vedi anche: San Giovanni Elemosiniere - Casarano 2005


Cerca alloggio
(Ricerca Avanzata)
Cod. o Nome Alloggio
meteo
Torna su