Le Vore di Barbarano del Capo

Le vore di Barbarano, comune di Morciano di Leuca, sono due cavità che si aprono nelle calcareniti (tufi), distanti una dall’altra circa 300 m, ed aventi una profondità di 35 m la grande e 25 la piccola.
Le due voragini si trovano a ponente rispetto al centro abitato e si possono facilmente raggiungere imboccando la strada che costeggia il complesso “Leuca Piccola” e che un tempo portava a Lecce; i pellegrini provenienti dal nord Europa la percorrevano per recarsi al santuario di Leuca.

“Vora” è la versione dialettale del termine “Voragine” con cui si indica una grotta profonda e verticale.
Le voragini come quasi tutti i tipi di grotta, hanno origine carsica.
La vora grande ha un’ampia apertura in superficie a forma di ellisse i cui diametri misurano 24 m di lunghezza e 16 m di larghezza.

Fotografia Antonio Danieli

Torre Vado

L’area su cui si trova la vora grande è leggermente depressa rispetto ai terreni circostanti.
Oggi, la voragine è recintata per ragioni di sicurezza.


La vora piccola si trova sulla stessa traiettoria della grande, a poca distanza dal confine col feudo di Ruggiano. Anch’essa di forma ellittica, è lunga 22 m e larga 16 m. Le sua pareti discendono a picco sul fondo; tali pareti sono formate da sabbioni calcarei stratificati. Attraverso un corridoio che scorre sulle pareti, si può scendere fino alla profondità di 10 m circa.


Cerca alloggio
(Ricerca Avanzata)
Cod. o Nome Alloggio
meteo
Torna su