Masseria Santu Lasi in puglia dichiatato bene di interesse culturale particolarmente importante | TorreVado.info

Masseria San Lasi, Masserie e cappelle rurali del Salento,

La Masseria di San Lasi, situata in territorio comunale di Salve, alle porte di Morciano di Leuca,  sulla strada che porta alla spiaggia di Pescoluse, è stata recentemente dichiarata “Bene di interesse culturale particolarmente importante” .

Masseria santu Lasi PugliaQuest’anno nel corso festeggiamenti in onore di San Biagio, nella cappella Rurale

nei pressi della Masseria, sarà anche possibile visitare questo esempio di masseria fortificata, che dai suoi 100 mt. sul livello del mare domina tutto il  territorio circostante dove un tempo sorgeva l’antico casale di San Biagio.

Alla Masseria di San Lasi, sicuramente una delle masserie più suggestive e particolari del Salento, ci si arriva costeggiando un vialetto delimitato da alti muri a secco: all’interno dell’ampio cortile ad accoglierci splendidi mandorli, melograni,  fichi e fichi d’india, antichi cespugli di lavanda,  timo e rosmarino.  La presenza del palmento, delle mangiatoie, dell’apiario, del pergolato, del forno, della torre colombaia e di tanti particolari costruttivi e funzionali, testimoniano la ricchezza della vita nella masseria e  il lento alternarsi delle varie attività regolate dal succedersi delle stagioni, interrotte semmai da tristi calamità naturali o che venivano dal mare (pirati).

Una masseria fortificata  risalente probabilmente  al XVI secolo,  i cui grandi spazi sembrano comunque raccolti conferendo all’ambiente un’atmosfera protettiva e sicura: la grigia roccia punteggiata di muschi e licheni e sapientemente utilizzata e modellata ne è la protagonista,  custode di odori, suoni, echi di un passato irrimediabilmente perduto.

Sarà veramente emozionante inoltrarsi  nelle antiche stanze appena imbiancate di calce e soffermarsi su ogni particolare di cui ogni ambiente della masseria è ricco: dagli splendidi camini alle alcove, dalle nicchie alle volte, dai cornicioni a quanto altro ci sarà da scoprire e ammirare, il tutto completamente riportato alla luce con amore e rispetto del territorio e dei ricordi che esso custodisce.

Un patrimonio che noi salentini, prima di tutti, abbiamo il diritto di conoscere e il dovere di tutelare: sarà la migliore eredità che possiamo lasciare ai nostri figli.

I festeggiamenti religiosi hanno avuto luogo alle ore 11,00 del 3 febbraio 2009 presso la cappella rurale di San Biagio, a Salve.

Alla presenza di autorità civili e religiose, della stampa e di quanti vorranno emozionarsi con la “grande” semplicità delle cose di una volta, riscopriremo insieme uno dei tanti tesori del capo di Leuca.

Masseria Santu Lasi .




La masseria occupa il punto più elevato dell’estrema propaggine delle serre salentine – 102 metri sul livello del mare – ed è ubicata in una posizione intermedia fra la costa ionica e l’abitato di Salve.

Masseria del Salento in puglia

In attesa di potervi dare maggiori informazioni in futuro vi salutiamo.

Anna Maria Ciardo

Ultima modifica:

Condividilo con i tuoi amici:


Articoli correlati


E tu, cosa ne pensi?